Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Vocabolario etimologico della pasta italiana

L’interesse per i fatti della vita quotidiana e per i riflessi linguistici, relativamente alla storia dei cibi e dell’alimentazione non ha avuto molta fortuna in Italia, mentre, solo per fare un esempio, già negli anni Trenta del Novecento in Belgio uno studioso del calibro di Henri Pirenne (1862-1935) dedicava all’argomento approfonditi studi.

Formati di pasta italiana
Formati di pasta italiana
Formati di pasta italiana

Per questo ci fa piacere presentare qui il primo Vocabolario etimologico della pasta italiana, opera approfondita del linguista Franco Mosino, proprio al fine di offrire uno strumento di ricerca sulla storia del cibo più squisitamente italiano: i maccheroni.
Va specificato chiaramente che non si trovano, qui, riferimenti alla gastronomia o alla tecnica, ma solo all’ambito linguistico, cosa che fa, di questo Vocabolario, un unicum.
Dei maccheroni offriamo i molteplici nomi (saranno proprio tutti?) con note etimologiche, quando ciò è stato utile o possibile.
Quando l’etimo è oscuro, viene indicato come etimo sconosciuto.
Non si dà nessuna spiegazione per le denominazioni di evidente significato, che non hanno bisogno di essere spiegate (il lemma, sarà postillato con la dicitura significato ovvio).
Mentre per i lessemi e le locuzioni in lingua italiana sono stati censiti tutti i nomi (almeno così si spera!), per i dialettali ci siamo limitati a quelli più significativi e più facilmente reperibili nelle nostre fonti. Inoltre sono state lemmatizzate pure le voci incorporate nelle locuzioni, come per esempio: OCCHI D’ELEFANTE; quindi si è scorporato il lemma ELEFANTE, con il rinvio: > OCCHI D’ELEFANTE.
Quanto alle tipologie, si può dire che la pasta, rispetto al formato, si distingue in tre classi: pasta corta, pasta mezzana, pasta lunga. Altra distinzione importante è quella tra pasta liscia e pasta rigata.
Colpiscono certamente la straordinaria varietà e la diversità diffusa circa i nomi della pasta in Italia. Già nell’Ottocento il lessicografo Niccolò Tommaseo (1802-1874) osservava: «Ecco venti vocaboli per esprimere solo una specie di minestre, (...). Aggiungasi per chiarezza, che i capellini e i sopracapellini e i vermicelli son quelli che nel Veneziano si chiamano bigoli, e bigoletti, e bigolini, e bigoloni; che i nastrini e taglierini e tagliatelli si comprendono sotto l’infemminito nome di tagliatelle; che i cannelloni si chiamavano maccheroni, vale a dire, che i maccheroni nel Veneto e in altre Provincie d’Italia, non sono spiaccicati, ma avvoltolati; (...) che i tortelli toscani non son da confondere con le tortelle e i tortelli d’altri paesi, i quali corrispondono alle toscane frittelle» (Nuovo dizionario de’ sinonimi della lingua italiana, Firenze, G. P. Vieusseux, 1830).
Proprio per questa straordinaria varietà linguistica, impossibile da codificare in forma completa, saremo grati a quanti vorranno segnalarci eventuali imprecisioni o integrazioni, che inseriremo puntualmente.
 
1238 nomi di paste alimentari censiti in Italia, registrati e lemmatizzati in questo Vocabolario per la prima volta e spiegati con note etimologiche.

Vai al Vocabolario etimologico della pasta italiana