Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Un menu al mese

Rarità e curiosità intorno alla tavola (1878–1923)

Quasi un calendario, una rassegna in dodici tappe, scandita dallo scorrere dei mesi, dei materiali più preziosi – o più curiosi – presenti nella Collezione di Menu di Academia Barilla.

Si tratta, perlopiù, di documenti di grande valore storico e documentario, legati a modo loro ad avvenimenti della “grande” storia, come la promulgazione dello Statuto Albertino o la rivolta dei Boxer in Cina, un matrimonio fra giovani eredi dei grandi Casati europei, l'occupazione di Fiume o le visite di Stato.

Ma vi sono anche curiosità che svelano aspetti poco noti della società italiana a cavallo fra Otto e Novecento, come l'inarrivabile spadaccino Jacopo Gelli, gli spettacoli del Teatro Alhambra, i banchetti degli italiani a Nizza, della Loggia massonica di Napoli o di Guglielmo Marconi.

Piccoli frammenti, capaci di brillare di luce propria e, nel contempo, di rendere più nitida la visuale su anni ormai lontani.

Pranzo in onore di Jacopo Gelli, gli antichi compagni d'armi.

1902, gennaio 22 – Italia, Milano: pranzo

Pranzo in onore di Jacopo Gelli, gli antichi compagni d'armi.
Lingua italiana – Cucina internazionale
4 facciate, stampa tipografica a due colori.

Menu per il sontuoso banchetto offerto dagli antichi compagni d'arme a Jacopo Gelli (1858-1935), straordinario spadaccino e autore, fra l'altro, di un insuperato Codice Cavalleresco italiano pubblicato per la prima volta nel 1879 Notevole anche la lista dei vini.

[Biblioteca Gastronomica Academia Barilla - Collezione di menu storici - Stato Italiano – Personaggi: Scrittori].
COLLOC. A.42.04 – INV. 2196.

Ricevimento di Corte, Umberto I di Savoia.

1897, febbraio 27 – Italia, Napoli, reggia di Capodimonte: pranzo

Ricevimento di Corte, Umberto I di Savoia.
Lingua francese – Cucina internazionale
1 facciata, stampa cromo–litografica, oro in rilievo.

Il pregevole cartoncino, fustellato e decorato con fregi in oro a rilievo, reca le corone regali ed il nodo Savoia intrecciato al motto “FER” della Casata. Rara tipologia di grande eleganza. Non comune per la forma fustellata, raro e curioso.

[Biblioteca Gastronomica Academia Barilla - Collezione di menu storici - Stato Italiano – Regno d'Italia- Casa Savoia].
COLLOC. A.112.15 – INV. 1955.

Celebrazioni per lo Statuto Albertino,  Corpo Decurionale Città di Torino.

1848, marzo 1 – Italia, Torino: pranzo

Celebrazioni per lo Statuto Albertino,  Corpo Decurionale Città di Torino.
Lingua italiana – Cucina internazionale
1 facciata, stampa litografica a 1 colore, illustrato, Litografia Doyen, Torino.

Rarissimo menu del 1° marzo 1848 - uno dei più antichi della collezione di Academia Barilla - per il pranzo “alla russa” offerto dal Corpo Decurionale della Città di Torino a cinquanta convitati in occasione delle celebrazioni per lo Statuto Albertino, che verrà proclamato ufficialmente tre giorni dopo. La stampa litografica, ad un colore, propone nella elaborata cornice con cartigli inneggianti a Carlo Alberto, immagini della firma per la Lega Doganale (3 novembre 1847) fra Piemonte, Toscana e Stato pontificio, che prefigurava una comune strategia politica e una comune guerra indipendentista e la visita il 5 dicembre 1847 di Carlo Alberto a Genova (di cui, in basso, è raffigurato il porto). Notevole anche la lista delle vivande.

[Biblioteca Gastronomica Academia Barilla - Collezione di menu storici - Stato Italiano – Regno d'Italia - Istituzioni].
COLLOC. A.115.01 – INV. 3336.

 

Nozze Tommaso di Savoia – Isabella di Baviera, Casa reale di Baviera.

1883, aprile 14 – Germania, Baviera, Monaco, Castello di Nymphenbourg: pranzo

Nozze Tommaso di Savoia – Isabella di Baviera, Casa reale di Baviera.
Lingua francese – Cucina internazionale
2 facciate, stampa cromo–litografica a  colori su pergamena, illustrato, Lit. Prontl, arrotolato, con cordoncino in seta e nappine.

Preziosissimo menu per le nozze del principe reale di Savoia–Genova, Tommaso Alberto Vittorio, duca di Genova con la principessa Isabella di Baviera. Lungo 13 centimetri, chiuso alle estremità da due corone in bronzo dorato girevoli è rivestito di seta blu a losanghe di blu più intenso, colori e simboli della Casa reale di Baviera, ed è avvolto a spirale da un nastro con il tricolore italiano dei Savoia. All'eccezionale valore artistico e documentario, non corrisponde una nitida impostazione delle portate, peraltro di alto livello. Al retro programma musicale di sala.

[Biblioteca Gastronomica Academia Barilla - Collezione di menu storici - Stato Italiano – Regno d'Italia - Casa Savoia].
COLLOC. A.112.09 – INV. 1932.

Festa turistica della Nazione, Touring Club Italiano.Festa turistica della Nazione, Touring Club Italiano.Festa turistica della Nazione, Touring Club Italiano.

1905, maggio 28 – Italia, Milano, Castello Sforzesco: pranzo

Festa turistica della Nazione, Touring Club Italiano.
Lingua italiana – Cucina italiana
4 facciate, stampa cromo–litografica a colori, Unione Zincografi, Milano.

Menu per il “banchettissimo” nel cortile del Castello Sforzesco di Milano dove tremila commensali prendono parte alla “Festa turistica della Nazione” organizzata dal Touring Club Italiano in occasione del decennale di fondazione con musica eseguita da un'orchestra di 200 elementi.

[Biblioteca Gastronomica Academia Barilla - Collezione di menu storici - Stato Italiano – Avvenimenti - Cerimonie d'occasione: Anniversari].
COLLOC. A.323.03 – INV. 1851.

Festa Nazionale, Italiani a Nizza.

1888, giugno 3 – Francia, Nizza: pranzo

Festa Nazionale, Italiani a Nizza.
Lingua italiana – Cucina italiana
1 facciata, stampa cromo–litografica a colori, illustrato, Litografia Malvano Mignon, Nizza.

Ormai ceduta Nizza e la Savoia alla Francia nel 1860 in cambio del sostegno al processo di unificazione nazionale, gli italiani di Nizza, che ancora rimpiangono la perduta patria, si riuniscono in “Fraternal Banchetto” in occasione della loro festa nazionale degustando solo specialità regionali italiane.

[Biblioteca Gastronomica Academia Barilla - Collezione di menu storici - Stato Francese – Collezione Cougnet].
COLLOC. B.8.96 – INV. 296.

Occasione ignota, Restaurant teatro Alhambra.Occasione ignota, Restaurant teatro Alhambra.

1905, luglio 27 – Italia, Milano, Restaurant Teatro Alhambra: cena

Occasione ignota, Restaurant teatro Alhambra.
Lingua italiana – Cucina italiana
8 facciate, stampa cromo–litografica a colori, a rilievo e fustellato, fogli interni in finta pergamena, stampa tipografica in blu, Stab. Maglia, Milano.

Menu di gusto Liberty in cartoncino litografato, goffrato e fustellato con fogli interni in finta pergamena intercambiabili per una serata speciale al Restaurant del Teatro Alhambra.Lista delle portate di qualche pretesa.

[Biblioteca Gastronomica Academia Barilla - Collezione di menu storici - Stato Italiano – Ristoranti, Lombardia: Milano].
COLLOC. A621311.22 – INV. 1853.

1900, agosto 22 – Italia, Roma o Napoli: pranzo.

1900, agosto 22 – Italia, Roma o Napoli: pranzo

Colazione ufficiale, Vittorio Emanuele III di Savoia.
Lingua francese – Cucina internazionale
1 facciata, stampa tipografica, oro in rilievo.

Prima colazione ufficiale offerta da Vittorio Emanuele III e dalla Regina Elena, ancora in lutto dopo l'uccisione, in luglio, di Umberto I a Monza, in onore del Conte Vandersee, in partenza per la Cina al comando del Corpo di spedizione internazionale per la repressione della rivolta dei Boxers. Menu rarissimo.

[Biblioteca Gastronomica Academia Barilla - Collezione di menu storici - Stato Italiano – Regno d'Italia- Casa Savoia].
COLLOC. A.112.24 – INV. 1965.

Colazione ufficiale offerta a Guido Schmidt, il Ministro per la Stampa e propaganda.

1936, settembre 15 – Italia, Roma, Albergo Excelsior: pranzo

Colazione ufficiale offerta a Guido Schmidt, il Ministro per la Stampa e propaganda.
Lingua italiana – Cucina italiana
1 facciata, stampa tipografica, stemma sabaudo a rilievo in oro.

Guido Schmidt (1901–1957), diplomatico e politico austriaco, Segretario di Stato per gli Affari esteri del suo Paese dal febbraio del 1936 al marzo del 1938. Lista delle portate di notevole qualità e interesse accompagnata da importanti vini italiani.

[Biblioteca Gastronomica Academia Barilla - Collezione di menu storici - Stato Italiano – Regno d'Italia - Governo: Ministeri].
COLLOC. A.1142.54 – INV. 2277.

Cena di gala in onore di Gabriele d'Annunzio, il Colonnello Dezzani.

1919, ottobre 19 – Italia, Fiume, Palazzo del Bano ungherese: cena

Cena di gala in onore di Gabriele d'Annunzio, il Colonnello Dezzani.
Lingua italiana – Cucina italiana
1 facciata, matita e acquerelli su cartoncino, firma autografa di d'Annunzio.

Gabriele d'Annunzio ha da pochi giorni conquistato la città di Fiume con i suoi legionari dopo la “Marcia dei Ronchi”. Si tratta di un pezzo unico, realizzato a mano, e reca la dedica autografa con la firma del Poeta e la prima citazione nella forma che verrà poi codificata nel 1932, dell'Asti Spumante. Eccezionale.

[Biblioteca Gastronomica Academia Barilla - Collezione di menu storici - Stato Italiano – Personaggi: Scrittori].
COLLOC. A.42.3 – INV. 1617.

Colazione ufficiale, il Presidente del Comitato Nazionale delle Ricerche.Colazione ufficiale, il Presidente del Comitato Nazionale delle Ricerche.

1932, novembre 22 – Italia, Roma, Albergo Excelsior: pranzo

Colazione ufficiale, il Presidente del Comitato Nazionale delle Ricerche.
Lingua italiana – Cucina italiana
4 facciate, stampa tipografica, Stamperia Zanetti, Roma.

Presidente del Comitato Nazionale delle Ricerche italiano era, all'epoca Guglielmo Marconi (1874–1937), noto fisico e inventore del sistema di telegrafia senza fili attraverso le onde radio.

[Biblioteca Gastronomica Academia Barilla - Collezione di menu storici - Stato Italiano – Regno d'Italia - Governo: Ministeri].
COLLOC. A.1142.13 – INV. 2211.

Banchetto al Gran Maestro Adriano Lemmi, Loggia Massonica di Napoli.

1892, dicembre 18 – Italia, Napoli, Hotel Naples: pranzo

Banchetto al Gran Maestro Adriano Lemmi, Loggia Massonica di Napoli.
Lingua italiana – Cucina italiana
1 facciata, stampa Litografica in nero e oro su cartoncino fustellato.

Rarissimo menu di un banchetto massonico offerto al Gran Maestro della Massoneria italiana. La sagoma a squadra con il foro per appenderla, rimanda alla simbologia dei “maçons”; la lista è sontuosa e i vini notevoli. Il livornese Adriano Lemmi, banchiere a Torino, finanziatore della spedizione di Pisacane e di altre iniziative risorgimentali e quindi uomo influente del Partito Radicale, fu Gran Maestro del Grande Oriente d'Italia dal 1885 al 1895. Al retro del menu è riportato il timbro “WEST END HOTEL NAPLES – HAUSER & MULLER” e schizzato a matita il ritratto del Lemmi.

[Biblioteca Gastronomica Academia Barilla - Collezione di menu storici - Stato Italiano – Associazioni - Massoneria].
COLLOC. A.73.01 – INV. 4112.