Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Personaggi

I menu della Collezione di Academia Barilla che celebrano grandi personaggi della politica, della letteratura e dell'arte sono di notevole interesse e sempre pregevoli per la grafica accurata ed il contenuto gastronomico di alto livello.
La straordinaria varietà delle cucine regionali italiane viene, in queste circostanze, esaltata, perché ogni territorio propone le specialità della tradizione quasi a voler offrire il meglio della propria cultura.
Spiccano, in questa sezione, i menu dedicati o illustrati da pittori italiani, che giungono fino ai tempi contemporanei con opere di elevato valore artistico.

1893, maggio 20 – Gran Bretagna, Londra: pranzo 1893, maggio 20 – Gran Bretagna, Londra: pranzo 1893, maggio 20 – Gran Bretagna, Londra: pranzo

1893, maggio 20 – Gran Bretagna, Londra: pranzo

Colazione in onore di Mr. Rolla
Lingua francese – Cucina internazionale
2 facciate con garza di seta protettiva, stampa tipografica su tessuto applicato a cartone litografato, scritte a mano in rilievo, coccarda italiana montata sulla garza

Il menu, di alto livello gastronomico è impostato come da manuale. Nella colonna di destra sono riportati i vini. Raro e di alto livello.

[Biblioteca Gastronomica Academia Barilla - Stato Italiano – Personaggi: Musicisti].
COLLOC. A.43.01 – INV. 3516.

1895, maggio 23 – Italia, Roma, teatro Argentina: pranzo

1895, maggio 23 – Italia, Roma, teatro Argentina: pranzo

Banchetto offerto dagli elettori del IV collegio di Roma a S. E. Francesco Crispi
Lingua italiana – Cucina italiana
1 facciata, stampa cromolitografica a colori, Stab. C. Virano e C., Roma

Portate d'occasione e simbologia (la lupa capitolina, lo stemma SPQR e il Pantheon alludono a Roma; lo stemma della Trinacria alla Sicilia, patria di Francesco Crispi (1819–1901), il medaglione all'Italia e l'alloro alla vittoria) per un menu di grande gusto decorativo, fedele specchio della sua epoca.

[Biblioteca Gastronomica Academia Barilla - Stato Italiano – Personaggi: Statisti].
COLLOC. A.41.01 – INV. 2472.

1905, aprile 9 – Italia, Roma: pranzo 1905, aprile 9 – Italia, Roma: pranzo 1905, aprile 9 – Italia, Roma: pranzo

1905, aprile 9 – Italia, Roma: pranzo

Banchetto in onore di Pietro Mascagni offerto dalla cittadinanza romana
Lingua italiana, romanesco – Cucina italiana
4 facciate, stampa tipografica, Tipografia Romana, Bracciano

Il programma pappatoria musicale, redatto in forma scherzosa, presenta anche un sonetto in dialetto romanesco dedicato a Pietro Mascagni, direttore della Scuola nazionale di Musica di Roma. Il menu è pubblicato a cura della rivista “Il messaggero della cucina” diretta da Adolfo Giaquinto e decorato in gusto Liberty. In quarta facciata, nella manchette pubblicitaria del periodico gastronomico si legge: “Chi apprezza la buona musica apprezza anche la buona cucina”.

[Biblioteca Gastronomica Academia Barilla - Stato Italiano – Personaggi: Musicisti].
COLLOC. A.43.02 – INV. 2482.

1908, aprile 26 – Italia, Venezia: pranzo 1908, aprile 26 – Italia, Venezia: pranzo 1908, aprile 26 – Italia, Venezia: pranzo 1908, aprile 26 – Italia, Venezia: pranzo 1908, aprile 26 – Italia, Venezia: pranzo

1908, aprile 26 – Italia, Venezia: pranzo

Colazione in onore di Gabriele d'Annunzio
Lingua italiana – Cucina italiana
8 facciate (cartoncino pesante, piegato a libro, con foglio carta uso mano, pure piegato e cordoncino rosso di legatura), stampa tipografica, 6 xilografie, di cui 2 a due colori, Laboratorio Zanetti, Venezia

Prezioso menu a libro, ornato di numerose illustrazioni xilografiche, di cui due a due legni, per il pranzo offerto dalla Città di Venezia al poeta Gabriele d'Annunzio (1863–1938) in occasione della rappresentazione della tragedia La Nave, dopo il trionfo romano dell'11 gennaio, al Teatro la Fenice nella ricorrenza di San Marco. L'opera, accompagnata dalle musiche del compositore parmigiano Ildebrando Pizzetti (1880–1968), godrà, anche in laguna, di un notevole successo, prima di giungere, il 15 maggio, al Teatro alla pergola di Firenze. Le belle xilografie che illustrano il menu sono opera di Gorgon Tanozzi (XIX–XX sec.), incisore ed illustratore attivo a Venezia negli anni Venti e Trenta e autore di manifesti per rassegne della città lagunare e cartelli commerciali dal tipico gusto Déco. Va ricordato che la tipografia Zanetti pubblicherà nel 1915 L'armata d'Italia, di Gabriele d'Annunzio, sempre con disegni di Tanozzi, presumibilmente grazie all'incontro avvenuto in occasione del banchetto veneziano.
Nella collezione di Academia Barilla esiste anche un altro menu legato a d'Annunzio del 19 ottobre 1919 che reca la sua firma autografa.

[Biblioteca Gastronomica Academia Barilla - Stato Italiano – Personaggi: Scrittori].
COLLOC. A.42.01 – INV. 1918.

1909, febbraio 17 – Italia, Milano, Casa Stoppani (?): pranzo

1909, febbraio 17 – Italia, Milano, Casa Stoppani (?): pranzo

Tagliatelle fatte in casa. Banchetto in famiglia (o pranzo di nozze?)
Lingua italiana – Cucina italiana
1 facciata, stampa litografica, illustrazione di Antonio Rubino

Il menu, raro e curioso, fonde gusto e ironia con la grafica divertente delle illustrazioni per fanciulli. Antonio Rubino (1880–1964) famoso illustratore di libri per ragazzi, del settimanale “Corriere dei Piccoli”(proprio dal 1909) e di numerosissime pubblicazioni, fra cui le favole di Esopo, qui raffigura una sorta di teatrino di gusto Liberty, delimitato da festoni di tagliatelle sorretti da forchette, con due personaggi, uno maschile e uno femminile, che portano ad ipotizzare, unitamente alla presenza, nelle note, di “doni” gastronomici, che il menu possa essere relativo ad un pranzo di nozze.

[Biblioteca Gastronomica Academia Barilla - Stato Italiano – Personaggi: Disegnatori e Pittori].
COLLOC. A.45.01 – INV. 1825.

1973, aprile 14 – Italia, San Polo d'Enza (RE), Hotel Papillon: pranzo 1973, aprile 14 – Italia, San Polo d'Enza (RE), Hotel Papillon: pranzo 1973, aprile 14 – Italia, San Polo d'Enza (RE), Hotel Papillon: pranzo

1973, aprile 14 – Italia, San Polo d'Enza (RE), Hotel Papillon: pranzo

Pranzo in onore di Alberto Manfredi
Lingua italiana – Cucina italiana
4 facciate, stampa tipografica, illustrazione al tratto di Alberto Manfredi autografata a matita

Menu rispettoso della tradizione e dei prodotti tipici dell'area padana illustrato graficamente da un disegno, autografato a matita, del pittore italiano Alberto Manfredi (1930–), presente al pranzo.

[Biblioteca Gastronomica Academia Barilla - Stato Italiano – Personaggi: Disegnatori e Pittori].
COLLOC. A.45.11 – INV. 6310.

1977, novembre 28 – Italia, Vergiate (VA), Casa Baj: pranzo

1977, novembre 28 – Italia, Vergiate (VA), Casa Baj: pranzo

Pranzo in famiglia
Lingua italiana – Cucina italiana
1 facciata, stampa litografica a colori in 20 esemplari, illustrazione autografa di Enrico Baj

Il menu, rarissimo, è costituito da una litografia di uno dei famosi “generali” di Baj sovrastampata con le portate di un servizio originale per scelta e straordinario per qualità, suggerito da Livio Cerini di Castegnate e da lui stesso eseguito. Firmato a matita dall'artista in numero di soli 20 esemplari. Enrico Baj (1924–2003), artista colto e autore di numerose pubblicazioni, è famoso per i collages fatti di materiali diversi (medaglie, bottoni, passamanerie) mescolati alla sua pittura, profondamente segnata dal Surrealismo e dal Dadaismo, venata da un irriverente spirito anarchico e abitata da personaggi grotteschi e da parodia.

[Biblioteca Gastronomica Academia Barilla - Stato Italiano – Personaggi: Disegnatori e Pittori].
COLLOC. A.45.02 – INV. 1320.

1979, marzo 21 – Italia, Milano, Ristorante Marchesi: pranzo 1979, marzo 21 – Italia, Milano, Ristorante Marchesi: pranzo

1979, marzo 21 – Italia, Milano, Ristorante Marchesi: pranzo

Le Diner de l'Apocalypse chez Marchesi
Lingua francese – Cucina italiana
4 facciate, stampa litografica a colori in 20 esemplari, illustrazione autografa di Enrico Baj

Il menu, rarissimo, è costituito da una litografia di Baj che reca all'interno le portate di un servizio dai notevoli riferimenti letterari, originale per scelta e straordinario per esecuzione (curata dallo chef Gualtiero Marchesi (1930–). Enrico Baj (1924–2003), artista colto e autore di numerose pubblicazioni, è famoso per i collages fatti di materiali diversi (medaglie, bottoni, passamanerie) mescolati alla sua pittura, profondamente segnata dal Surrealismo e dal Dadaismo, venata da un irriverente spirito anarchico e abitata da personaggi grotteschi e da parodia.

[Biblioteca Gastronomica Academia Barilla - Stato Italiano – Personaggi: Disegnatori e Pittori].
COLLOC. A.45.04 – INV. 1322.

1989, novembre 23 – Italia, Milano, Studio Marconi: cena 1989, novembre 23 – Italia, Milano, Studio Marconi: cena

1989, novembre 23 – Italia, Milano, Studio Marconi: cena

Mostra di Valerio Adami
Lingua italiana – Cucina italiana
4 facciate, stampa tipografica a colori, illustrazione di Valerio Adami
la realizzazione gastronomica del menu è affidata al cuoco Gualtiero Marchesi (1930–), mentre la veste grafica è dello stesso pittore italiano Valerio Adami (1935–) nell'occasione della inaugurazione della sua mostra milanese allo Studio Marconi.

La pittura di Adami si distingue per l'uso di stesure cromatiche piatte e continue delimitate da nette linee nere e sviluppa una sorta di racconto a fumetti fantastico e ironico al tempo stesso, ambientato in interni spersonalizzati occupati da oggetti banali, assunti come simboli della modernità.

[Biblioteca Gastronomica Academia Barilla - Stato Italiano – Personaggi: Disegnatori e Pittori].
COLLOC. A.45.09 – INV. 1377

198. – Italia, Milano: pranzo

198. – Italia, Milano: pranzo

Baccalà metafisico con cipolle
Lingua italiana – Cucina italiana
Oggetto tridimensionale, tecnica mista opera di Lucio del Pezzo

Il tema del menu è l'occasione, per il pittore e scultore italiano Lucio del Pezzo (1933–) di sperimentare volumi metafisici ispirati ai piatti di portata. L'opera è stata realizzata espressamente per Livio e Wilma Cerini di Castegnate, cui è dedicata con firma autografa dell'artista. Le opere di Del Pezzo, caratterizzate dal tono ironico e dall'impiego di oggetti d'uso quotidiano decontestualizzati e riuniti in pitture–oggetto dall'aspetto ludico, rimanda ai temi della Pop Art citando, contestualmente De Chirico e Morandi e le geometrie della pittura metafisica.
In ambito gastronomico il rimando è alla cucina futurista
 di Marinetti e Fillìa e alle loro preparazioni gastronomiche “disegnate”.

[Biblioteca Gastronomica Academia Barilla - Stato Italiano – Personaggi: Disegnatori e Pittori].
COLLOC. A.45.13 – INV. N.N.

198. – Italia, Milano: pranzo

198. – Italia, Milano: pranzo

Baccalà con peperoni metafisico
Lingua italiana – Cucina italiana
Oggetto tridimensionale, tecnica mista opera di Lucio del Pezzo

Il tema del menu è l'occasione, per il pittore e scultore italiano Lucio del Pezzo (1933–) di sperimentare volumi metafisici ispirati ai piatti di portata. L'opera è stata realizzata espressamente per Livio e Wilma Cerini di Castegnate, cui è dedicata con firma autografa dell'artista. Le opere di Del Pezzo, caratterizzate dal tono ironico e dall'impiego di oggetti d'uso quotidiano decontestualizzati e riuniti in pitture–oggetto dall'aspetto ludico, rimanda ai temi della Pop Art citando, contestualmente De Chirico e Morandi e le geometrie della pittura metafisica.
In ambito gastronomico il rimando è alla cucina futurista di Marinetti e Fillìa e alle loro preparazioni gastronomiche “disegnate”.

[Biblioteca Gastronomica Academia Barilla - Stato Italiano – Personaggi: Disegnatori e Pittori].
COLLOC. A.45.14 – INV. N.N.