Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

1906 - Milano

L’esposizione internazionale di Milano, organizzata su una superficie di un milione di metri quadri, fu dedicata al tema dei trasporti (nell’occasione venne anche inaugurata una ferrovia sopraelevata di oltre un chilometro), per festeggiare, dopo sette anni di lavori, l’inaugurazione del traforo del Sempione, un tunnel ferroviario di ben venti chilometri scavato fra Italia e Svizzera sotto le Alpi: un’impresa considerata titanica per i mezzi all’epoca disponibili e il numero di operai coinvolti.
I menu - a parte quello variopinto per i festeggiamenti dell’apertura del traforo in territorio elvetico - si presentano in maniera sobria e formale, tutti scritti ancora in lingua francese, caratterizzati dallo stemma cittadino o dalle insegne ufficiali impresse a rilievo e ci mostrano una vivacità organizzativa e un grande fermento legato alla stampa, alle delegazioni ufficiali, alle varie giurie chiamate a proclamare i vincitori dei numerosi e svariati titoli. L’impostazione dei banchetti è abbastanza omogenea e legata agli standard della cucina internazionale e spicca una Suprême de volaille Simplon che rievoca nel nome la grande infrastruttura ferroviaria appena inaugurata.