Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Le Esposizioni Universali e i loro Menu (1851-1958)

A cura di Maurizio Campiverdi e Franco Chiarini
Con la collaborazione di Menu Associati

Le Esposizioni Universali

Figlia delle esposizioni tecniche sorte grazie al pensiero illuminista già nello scorcio del XVIII secolo, la prima esposizione universale è considerata dagli storici quella organizzata a Londra nel 1851 da un’intuizione del Principe Alberto di Sassonia (1819-1861), consorte della Regina Vittoria (1837-1901), assurta a paradigma per tutte le edizioni successive e in grado di influenzare in maniera significativa, grazie alla compresenza di Paesi e culture diversi, le arti, l’educazione, il commercio e le relazioni internazionali.
Passata la staffetta alla Francia, che organizzò ben cinque edizioni a Parigi fino al 1900, l’esposizione universale divenne, a cadenza quinquennale, una straordinaria occasione di incontro e conoscenza tra le nazioni, chiamate a confrontarsi su tematiche differenti, di volta in volta proposte dal Paese ospitante. Nella prima metà del Novecento sono da ricordare le edizioni sul suolo americano e nella seconda metà del secolo la predominanza dei paesi orientali.
Un organismo internazionale - il Bureau Internationale des Expositions, BIE - definisce le varie categorie di esposizioni (universali e internazionali) e seleziona le proposte avanzate dai Paesi candidati.
La principale attrazione delle Esposizioni Universali, fin dall’edizione del 1851, sono i padiglioni nazionali, progettati e realizzati dai Paesi partecipanti e i padiglioni tematici, solitamente realizzati dall’organizzazione.
Le principali esposizioni sono state caratterizzate da un particolare elemento o costruzione che ha finito col divenire il simbolo dell’esposizione stessa e non di rado della città ospitante: così è stato per il Crystal Palace di Londra 1855, per la Tour Eiffel di Parigi 1889, per l’Atomium di Bruxelles 1958.


Cronologia delle Esposizioni Universali

1851 Londra - Gran Bretagna
1855 Parigi - Francia
1860 Besançon - Francia
1867 Parigi - Francia
1872 Lione - Francia
1873 Vienna - Austria
1878 Parigi - Francia
1885 Anversa - Belgio
1889 Parigi - Francia - Tour Eiffel
1894 Anversa - Belgio
1900 Parigi - Francia
1906 Milano - Italia - Esposizione Internazionale del Sempione
1911 Torino - Italia
1912 San Francisco - Stati Uniti
1925 Parigi - Francia
1929 Barcellona - Spagna
1931 Parigi - Francia
1933 Chicago - Stati Uniti
1935 Bruxelles - Belgio
1937 Parigi - Francia
1939 San Francisco - New York - Stati Uniti
1942 Roma - Italia (E 42, non realizzata)
1958 Bruxelles - Belgio
1962 Seattle - Stati Uniti
1967 Montreal - Canada - Expo 1967
1970 Osaka - Giappone - Expo 1970
1974 Spokane - Stati Uniti - Expo 1974
1975 Okinawa - Giappone - Expo 1975
1984 New Orleans - Stati Uniti - Expo 1984
1985 Tsukuba - Giappone - Expo 1985
1986 Vancouver - Canada - Expo 1986
1988 Brisbane - Australia - Expo 1988
1992 Siviglia - Spagna - Seville Expo 1992
1998 Lisbona - Portogallo - Expo 1998
2000 Hannover - Germania - Expo 2000
2005 Aichi - Giappone - Expo 2005
2010 Shanghai - Cina - Expo 2010
2015 Milano - Italia - Expo 2015