Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Mission e Regolamento

MISSION

La Biblioteca Gastronomica di Academia Barilla (BIGAB), costituita nel 2004 dalla fusione di un nucleo bibliografico di un collezionista privato con quello formato negli anni dall’Archivio Storico e dal Centro Documentazione Barilla, ha il compito di documentare la storia, l’evoluzione e la tecnica della gastronomia italiana, anche nel confronto con le gastronomie degli altri Paesi, per favorirne la diffusione in tutte le sue forme e per promuovere la cultura gastronomica italiana nel mondo.

Si prefigge di garantire una solida base scientifica e bibliografica al personale docente di Academia Barilla e di costituire una risorsa di approfondimento per i frequentatori dei corsi.

La Biblioteca Gastronomica di Academia Barilla vuole rappresentare uno strumento di comunicazione nei benefit della Scuola di Cucina e costituisce uno strumento di aggiornamento, di ricerca e di studio per l’Azienda e per il suo personale e viene per questo costantemente aggiornata.

A questo scopo raccoglie e conserva testi manoscritti e a stampa e periodici, menu e incisioni di carattere gastronomico, ordinandoli secondo una apposita classificazione decimale specifica e rendendoli fruibili attraverso la ricerca informatizzata.

La Biblioteca si arricchisce correntemente della bibliografia nazionale prodotta ed integra, per quanto possibile, i fondi storici; si rivolge primariamente ad un pubblico specializzato, che può consultarla per trarre informazioni, notizie o suggestioni utili alla propria attività.

 

FUNZIONI

La BIGAB è un servizio di Academia Barilla e fa capo al Direttore di Academia Barilla. La proprietà di quanto conservato è della società Barilla G. e R. Fratelli Società per Azioni.
La Biblioteca viene gestita da un Curatore con formazione culturale e professionale adeguata che si avvale di professionisti interni ed esterni per lo svolgimento delle varie funzioni.

Le sue risorse provengono da un budget annuale aziendale.
La Biblioteca non può alienare pubblicazioni di proprietà aziendale. Possono, però, essere effettuati scambi con collezionisti e/o operatori esterni di materiale doppio e non inventariato al fine di incrementare le raccolte.

La Biblioteca può erogare servizi.
I suoi servizi possono essere rivolti internamente all’azienda o ad altre consociate del gruppo Barilla, esternamente su richiesta, o per iniziative dirette.

Servizi interni:

  • Ricerche tematiche;
  • Copia documenti;
  • Assistenza ricerche mirate;
  • Marketing storico-gastronomico;
  • Conferenze tematiche;
  • Pagine sito web;
  • Recensioni.


Servizi all’esterno:

  • Assistenza e visite giornalisti;
  • Assistenza tesi;
  • Visite clienti;
  • Ricerche iconografiche e documentarie.


Azioni dirette:

  • Convegni, conferenze, lezioni;
  • Iniziative editoriali;
  • Iniziative espositive;
  • Collaborazioni con Istituzioni pubbliche locali, nazionali e internazionali;
  • Collaborazione con Istituti Culturali locali, nazionali e internazionali;
  • Prestiti per mostre, esposizioni, pubblicazioni;
  • Rapporti con le scuole e le Università.

 

REGOLAMENTO

Sede

La Biblioteca Gastronomica di Academia Barilla ha sede in Largo Calamandrei 3/a presso il Barilla Center nell’edificio operativo di Academia Barilla.

Accesso e fruizione interna

La BIGAB è, a tutti gli effetti, una funziona aziendale. Vi hanno libero accesso tutti i collaboratori di Academia e delle aziende del Gruppo Barilla, negli orari e secondo le modalità stabilite di comune accordo dal Direttore di Academia e dal Curatore. L’accesso è, in ogni caso, sempre su appuntamento.

L’organizzazione e l’ordinamento delle pubblicazioni sono stati pensati in funzione delle esigenze operative dei frequentatori di Academia Barilla. Nessuna pubblicazione, a nessun titolo, può uscire in via ordinaria da Academia. È invece possibile provvedere alla duplicazione delle parti necessarie, entro i limiti fissati dalla Legge, dietro addebito delle spese vive sul Centro di Costo del richiedente.

Il prestito è concesso esclusivamente, previo accordi e stipula di apposita polizza di copertura assicurativa, per mostre e iniziative culturali organizzate da Istituzioni culturali pubbliche e private o da Uffici, Divisioni e Consociate dell’Azienda stessa.

Accesso e fruizione esterna

L’accesso a persone esterne all’Academia è regolamentato da precise disposizioni.
La Biblioteca è accessibile solo su appuntamento.
L’appuntamento deve essere preso con anticipo congruo (almeno una settimana) con il Curatore della Biblioteca o la Reception di Academia Barilla.
L’accesso è consentito a singoli o a gruppi che non superino le cinque unità.

Il tipo di materiali e la funzione prevalentemente di ricerca, rendono la BIGAB adatta prevalentemente alla visita di studenti universitari o a persone con formazione superiore o di carattere professionale specifico. Pertanto la Biblioteca non è aperta di norma alla vista di studenti delle scuole primarie e secondarie.

Eccezioni possono essere fatte per allievi di scuole secondarie di secondo grado il cui programma scolastico specifico permetta di comprendere i temi e i materiali conservati (Scuole Alberghiere, Istituti Agrari o di Marketing alimentare).
Appuntamenti individuali sono previsti per studenti universitari o ricercatori che intendano svolgere tesi utilizzando i testi conservati. Per questi è prevista una apposita procedura di accesso.

Orari e modalità di visita

La Biblioteca è aperta per le funzioni aziendali e per il pubblico nella mattina dei mercoledì feriali dalle ore 9 alle ore 13.
L’accesso può aver luogo solo dietro appuntamento telefonico o e-mail.

La consultazione delle pubblicazioni avviene esclusivamente nella Sala di Lettura ambiente appositamente predisposto e dotato di apparecchiature di controllo video a circuito interno e antifurto. Gli ospiti hanno l’obbligo di registrarsi nell’apposito registro, indicando i propri dati personali di riconoscimento. Tali dati non vengono in alcun modo divulgati, né all’interno né all’esterno dell’Azienda, e hanno la sola funzione di accertare l’identità dei visitatori e di quantificarne il numero e la tipologia statistica.

I frequentatori sono tenuti, inoltre, a spegnere i telefoni portatili durante la permanenza presso la Biblioteca per non arrecare disturbo agli altri ricercatori e a comportarsi in maniera rispettosa delle persone e delle cose. Gli inadempienti potranno essere allontanati.

È fatto divieto di fumare.

Poiché l’edificio accoglie anche laboratori di preparazione dei cibi, per ragioni igieniche, secondo la normativa, non sono ammessi animali.

Tesi di Laurea e ricerche in ambito universitario

La Biblioteca è disponibile per le tesi universitarie di secondo livello e di dottorato di ricerca.

Tutti coloro che desiderano effettuare una tesi di laurea presso la Biblioteca Gastronomica di Academia Barilla, debbono inoltrare via mail una richiesta scritta contenente i dati di seguito indicati, con presentazione da parte del Docente e/o dell'Università in cui figurino:

  • dati personali
  • iscrizione alla Facoltà
  • titolo (o tema) della tesi
  • nome e recapiti del Relatore

Lo studente o il ricercatore si impegna a depositare una copia della tesi di laurea presso la Biblioteca, che la conserva a disposizione di altri ricercatori.

Limiti alla consultazione

Tutte le pubblicazioni conservate presso la BIGAB sono consultabili, ad esclusione:

  • del materiale non ancora ordinato e catalogato;
  • del materiale temporaneamente in mostra o utilizzato nello svolgimento dei corsi di Academia.

Nessuna pubblicazione, a nessun titolo, può uscire dalla Biblioteca. È però possibile eseguire internamente copie cartacee (disponibile fotocopiatrice) entro i limiti consentiti dalla Legge con copertura dei costi a carico del richiedente o digitali (con strumenti propri).
Non sono consentite riprese fotografiche, video e cinematografiche nei locali della Biblioteca, salvo espressa autorizzazione del Curatore e/o del Direttore di Academia Barilla.

 

Il Curatore della Biblioteca                         Il Direttore di Academia Barilla

Aggiornato al 2 gennaio 2012