Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Bucatini alla Caruso

  • 37 ′
  • Bassa
  • Primi piatti
La ricetta è opera del tenore, grande amante della pasta di Napoli

Ingredienti: Per 4 persone

  • 300 g di bucatini
  • pomodoro sammarzano freschi o pelati q.b.
  • 1 peperone dolce rosso o giallo
  • 2 Spicchi d'aglio
  • 1 peperoncino
  • olio extravergine di oliva
  • origano
  • basilico
  • prezzemolo
  • 1 zucchino

Preparazione:

La ricetta è proprio opera del grande tenore, che amava la pasta della sua Napoli sopra ogni altra cosa: si dice che, accolto freddamente dai propri conterranei, giurasse di mai più cantare a Napoli ma di tornare solo per gustare i prediletti maccheroni.


In una padella, fate soffriggere nell’olio gli spicchi d’aglio tagliati in quattro.
Quando cominciano a imbiondire, togliete gli spicchi d'aglio dalla padella e aggiungete i pomodori a pezzetti con il peperone tagliato grossolanamente.
Alzate la fiamma e aggiungere al sugo anche l’origano, il peperoncino sbriciolato e abbondante basilico.

Nel frattempo, tagliate a rondelle gli zucchini, infarinateli e friggeteli a parte.

Mentre completate le altre operazioni, fate cuocere la pasta al dente in abbondante acqua salata.
Scolatela e conditela col sugo preparato, le zucchine fritte e una spolverata di prezzemolo.

Storie nel piatto

Il nome di Enrico Caruso è uno dei più illustri e conosciuti tenori del mondo della lirica.
In Italia la sua fama è legata agli esordi della sua carriera di cantante, partita da Napoli alla fine del XIX secolo; in America, dove dal 1903 il suo nome si diffuse rapidamente tra gli appassionati melomani, fu per vent'anni protagonista delle scene operistiche.
Oggi, Caruso è conosciuto a molti anche grazie a una canzone a lui dedicata dal cantautore italiano Lucio Dalla, scritta nell'albergo di Sorrento in cui Caruso soggiornò prima del malore che gli fu fatale.

Caruso seppe correggere e migliorare la propria voce negli anni, e rappresentò esattamente quello che il panorama vocale a lui contemporaneo stava aspettando; nello stesso tempo, la diffusione delle incisioni fonografiche rese il suo ricordo ancor più duraturo e indelebile.

Si dice che la ricetta dei Bucatini alla Caruso sia stata ideata proprio dal grande tenore, che amava la sua Napoli nonostante le critiche ricevute dai suoi stessi conterranei.

Enrico Caruso è uno dei personaggi storici raccontati dalla Biblioteca Gastronomica di Academia Barilla nelle pagine di A tavola con...: scopri la galleria dei personaggi storici e le loro ricette preferite.

Altre ricette consigliate