Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Come conservare e abbinare il Prosciutto di Parma DOP

Modalità di Conservazione

Disossato e confezionato sottovuoto, il Prosciutto di Parma può essere conservato fino a 6 mesi in frigorifero o in un luogo fresco, che abbia una temperatura compresa tra i 4 e gli 8° C.

Soltanto se integro (cioè non ancora disossato) il Prosciutto di Parma può essere conservato appeso in un apposito locale, a temperatura ambiente (che però rimanga tra i 17 e i 20 ° C). In questo caso, può mantenersi per circa 12 mesi.

Dopo il primo consumo, dovrete ricoprire la parte tagliata con una pellicola trasparente e riporlo in frigorifero. A queste condizioni, le caratteristiche del prosciutto rimarranno inalterate per circa un mese.

Preparazione del Prosciutto di Parma per il consumo

  • La cotenna deve essere di volta in volta eliminata a coltello, quando il procedere dell’affettatura lo richiede
  • Il grasso compreso tra la cotenna e la carne, di tipico colore bianco con striature rosa, non deve essere eliminato
  • Il prosciutto deve essere affettato freddo
  • Le fette devono essere di spessore minimo, ma non sfaldarsi
  • Una volta affettato, il consumo va eseguito in breve tempo
  • Il prosciutto intero, dopo il primo consumo, va conservato in ambiente fresco. La superficie di taglio va leggermente unta con un sottile strato uniforma di olio d’oliva e rivestita con un foglio di alluminio o di pellicola plastica alimentare

Abbinamenti

Ideale se gustato da solo, tagliato a fette di circa 1-2 mm di spessore, che presentino un anello esterno di grasso, il prosciutto si presta anche ad abbinamenti prelibati. Ottimo se accompagnato da:

  • una pizzico di senape e mostarda/conserva di fichi 
  • fette di melone
  • fichi freschi
  • ananas fresco
  • mozzarella vaccina, di bufala o altri formaggi freschi
  • pane, piadine, grissini
  • Parmigiano Reggiano
  • I Pecorini