Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Minestra di patate allo zafferano

  • 40 ′
  • Bassa
  • Primi piatti
Una zuppa leggera e saporita arricchita dallo zafferano abruzzese.

Ingredienti: Per 6 persone

  • 600 g di patate
  • 300 g di cannarozzetti o spaghetti spezzettati
  • ½ cipolla
  • 1 carota
  • sedano
  • zafferano dell'Aquila in fili
  • 70 g d'olio extravergine di oliva
  • sale

Preparazione:

Preparare un leggerissimo soffritto con olio d’oliva, cipolla, carota e sedano. Appena raffreddato, aggiungere lo zafferano in fili, mescolando bene, e quindi lasciare riposare. Lessare e pelare le patate e tagliarle a tocchetti.

Mettere nella pentola con il ristretto allo zafferano anche 2 litri d’acqua, le patate e quindi il sale. Portare a ebollizione e aggiungere la pasta. Quando la pasta sarà cotta, anche la minestra sarà pronta per essere servita, possibilmente dopo averla fatta riposare per un poco.

La minestra è ottima anche senza la pasta, ma in questo caso occorre usare meno acqua.

Storia del piatto:

Lo zafferano è una spezia che si ricava dai fiori del Crocus Sativus.
In Italia la coltura di questa pianta è molto diffusa, particolarmente in Abruzzo e in Sardegna.

Dall’inconfondibile colore giallo, lo zafferano è molto usato in cucina (basti pensare al risotto alla milanese).

E' ritenuta una spezia molto pregiata, dato che i fiori vengono raccolti e separati a mano: per un chilo di purissimo zafferano possono servire fino 120000 fiori.