Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Salmone in crosta di sfoglia

  • 50 ′
  • Bassa
  • Antipasti
Un croccante strato di pasta sfoglia con un gustoso ripieno, arricchito dai pinoli.

Ingredienti: Per 4 persone

  • 250 g di spinaci freschi
  • 250 g di filetto di salmone
  • sale e pepe q.b.
  • 3 Cucchiai d'olio extravergine di oliva
  • uno Spicchio d'aglio
  • un Cucchiaio di pinoli tostati
  • 1 uovo
  • 250 g di pasta sfoglia

Preparazione:

Pulite gli spinaci.
Scaldate in una padella l’olio extravergine d’oliva e aggiungete uno spicchio d’aglio leggermente schiacciato.
Dopo pochi secondi aggiungete anche gli spinaci: insaporite con sale e pepe e incoperchiate.
Fate cuocere gli spinaci al massimo per 3/4 minuti: togliete il coperchio, eliminate lo spicchio d’aglio e aggiungete i pinoli tostati.
Mescolate e togliete dal fuoco.

A questo punto salate e pepate il filetto di salmone.
Scottatelo in una padella con olio extravergine d’oliva da entrambi i lati.
Preparate quindi la pasta sfoglia: potete farla voi o utilizzare quella già pronta.
Stendetela con un matterello, fino ad ottenere un quadrato di pasta spesso 2 millimetri.

Tagliate una striscia di pasta sfoglia un po' più larga del filetto di salmone e adagiatela sopra un foglio di carta forno.
Bucherellatela più volte con una forchetta.
Sbattete l’uovo e spennellatene gli angoli.
Adagiate sulla pasta il filetto di salmone, coperto dagli spinaci con i pinoli.

Coprite il tutto infine con la rimanente striscia di pasta sfoglia.
Fate aderire bene i lati e tagliate la pasta sfoglia in eccesso.
Fate alcuni piccoli taglietti sulla pasta per facilitare la fuoriuscita del vapore durante la cottura e spennellate con l’uovo.
Cuocete in forno caldo per 25/30 minuti a 200 gradi.
Quando è cotto, estraetelo dal forno e aspettate 5 minuti prima di tagliarlo in grosse fette.

Buon appetito!

I falsi miti

E’ risaputo che gli spinaci contengano molto ferro (circa 3.4 mg in 100 g di prodotto).
Tuttavia fu l’errore di uno studioso tedesco a creare un mito duro a morire: a causa dello spostamento di una virgola nel numero decimale, il numero di milligrammi di ferro presenti negli spinaci risultò 10 volte superiore.
L’errore venne scoperto solo nel 1930 e probabilmente è legata a questa credenza l’utilizzo di spinaci da parte del personaggio dei fumetti Braccio di Ferro.

Altre ricette consigliate