Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Polpette di melanzane

  • 1 h e 5 ′
  • Bassa
  • Antipasti
Questa variante delle tradizionali polpette di carne a base di melanzane è un tipico antipasto italiano saporito e semplice da preparare.

Ingredienti: Per 6 persone

  • 500 g di melanzane
  • 1 uovo
  • pane grattugiato
  • prezzemolo
  • aglio
  • basilico
  • 50 g di Pecorino
  • olio per friggere
  • sale e pepe

Preparazione:

Pulire e lavare le melanzane, tagliarle a metà, metterle in una pentola e coprirle di acqua.
Portare ad ebollizione e proseguire nella cottura per circa 45 minuti, scolarle e lasciarle raffreddare.

Preparare a parte il pangrattato, con aglio, prezzemolo e basilico tritati, formaggio grattugiato e sale.

Strizzare le melanzane ed impastarle con il pangrattato e l’uovo intero, amalgamando bene ogni cosa fino ad ottenere una pasta omogenea.

Con il composto preparare delle polpette di forma allungata, piuttosto piatte e friggere nell’olio.

Si servono sia calde che fredde e, volendo, anche coperte con una salsa piccante di pomodoro come contorno.

Storie nel piatto

Questa ricetta è una variante vegetariana delle classiche polpette di carne, tipiche della gastronomia italiana.
Narra la leggenda che le polpette siano state inventate alla corte di Gengis Kahn  proprio da un medico italiano in fuga dall’Italia dove era perseguitato per aver sposato una donna ebrea.
Uno dei grandi problemi delle truppe mongole era quello dell’approvvigionamento: costretti a marciare a lungo in territori molto caldi, i soldati non potevano trasportare con sé cibo senza che si rovinasse.
L’ingegnoso medico italiano avrebbe però risolto questo problema consegnando ad ognuno dei soldati una razione di carne tritata salata ed essiccata, che poteva essere conservata a lungo.
Pare che l’uso di queste razioni si diffuse a tal punto tra le truppe mongole che, quando i crociati, loro alleati, vennero stretti in un lunghissimo assedio a Damietta, per prestargli soccorso i mongoli gli inviarono del cibo legando alle zampe dei piccioni viaggiatori piccoli sacchetti contenenti questa carne, dando vita e delle vere e proprie “polpette volanti”.

Altre ricette consigliate