Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Pizza di scarola

  • 1 h e 10 ′
  • Bassa
  • Pani, focacce, pizze
Dalla grande tradizione gastronomica campana, una pietanza rustica e saporita.

Ingredienti: Per 4 persone

  • 2 Cespi di scarola grossi
  • 600 g di pasta di pane
  • 100 g d'olio extravergine di oliva
  • 100 g d'olive di Gaeta
  • 30 g d'acciughe sott'olio, o 6/7 acciughe oppure alici sott'olio
  • 50 g di capperi
  • sale
  • 2 Spicchi d'aglio

Preparazione:

Lavate bene la scarola e poi lessatela in acqua salata. Quando sarà cotta, fatela scolare con cura.
Sciacquate i capperi per eliminare il sale in eccesso.

In una padella, in cui avrete fatto scaldare l'olio extra vergine, sciogliete le acciughe e fate soffriggere l’aglio. Togliete quest'ultimo, prima che prenda troppo colore, e ponete quindi nella padella la scarola, i capperi sciacquati e le olive snocciolate.
Fate insaporire a fuoco vivo, finché la verdura sia completamente asciutta. Controllate di sale.

Stendete sulla spianatoia i 2/3 della pasta di pane, con cui poi dovrete foderare una tortiera precedentemente unta.
Riempite la tortiera con la scarola e infine ricopritela con un disco di pasta ottenuto stendendone la porzione rimanente.

Infornate a calore medio (170°/180°) per 30-40 minuti.
Potete servire la Pizza di Scarola sia calda che tiepida.

Storie nel piatto

La pizza di scarola è un piatto tradizionale della cucina napoletana, che solitamente viene consumato per pranzo nei giorni delle feste natalizie (soprattutto il 24 e il 31 Dicembre), in attesa dei luculliani banchetti serali.
Pur essendo composta da ingredienti semplici, è molto saporita e sostanziosa ed è in realtà perfetta per essere consumata in ogni momento dell’anno. La scarola, passata in padella con olive, acciughe e capperi come per la preparazione della pizza, può essere anche utilizzata come contorno per un piatto di carne.

Nella tradizione contadina, e ischitana in particolare, la pizza di scarola veniva talvolta cucinata con l’aggiunta di altri ingredienti dolci (come il vino cotto) e consumata al posto del dolce.

Altre ricette consigliate