Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Delizie al salmone

  • 35 ′
  • Media
  • Antipasti
Per accompagnare un aperitivo o come antipasto, una ricetta semplice ma dal sapore sorprendente.

Ingredienti: Per 4 persone

  • 300 g di pasta sfoglia surgelata
  • 8 Fette di salmone affumicato
  • 150 g di salmone
  • un Cespo d'indivia
  • 15 ml di panna
  • 1 uovo
  • un Pizzico d'aneto
  • 25 ml d'olio

Preparazione:

Fate scongelare la pasta sfoglia a temperatura ambiente, poi stendetela. Utilizzando parte di essa, ricavate degli ovali con cui rivestirete degli stampini da tartelletta inumiditi.
Con la pasta rimasta preparate altrettanti ovali, più piccoli, che vi serviranno come coperchio per le barchette.

Mondate l'indivia belga, tagliatela a listarelle e fatela insaporire in padella con 2 cucchiai di olio, salandola e pepandola. Cuocetela per 10 minuti e poi levatela dal fuoco.

Passate al frullatore il salmone al naturale con un filo di panna, una presa di sale e una macinata di pepe.
Tagliate a listarelle il salmone affumicato.

Distribuite la crema ottenuta sul fondo delle tartellette, posatevi sopra l'indivia ben asciutta e su questa sistemate una fettina di salmone affumicato.

Profumate tutto con qualche puntina di aneto, poi coprite le tartellette con gli ovali di pasta, saldando bene i bordi con quelli sottostanti. Sulla superficie delle tartellette fate delle incisioni parallele nel senso della lunghezza, poi spennellate la pasta con l'uovo sbattuto e cuocete le delizie per 20 minuti a 200° C.

Storie nel piatto

Il salmone è un pesce prelibato, dal gusto delicato e dalle carni morbide e compatte, nonché dalle ottime caratteristiche nutrizionali: è ricco di proteine e omega 3, con una percentuale contenuta di grassi.
Questi elementi si trovano intatti nel salmone fresco, mentre si perdono in parte nel salmone affumicato, nonostante sia oggi più comune e facile da reperire.

Il processo di affumicatura può avvenire a freddo (il salmone è sfilettato e cosparso con lo zucchero) in contenitori di legno aromatici, per circa 12 ore a temperature non superiori ai 20° C. L’affumicatura a caldo avviene invece senza zucchero e a temperature elevate (120° / 80° C) per circa 3 ore e mezza.

Oggi sono pochi i salmoni “selvaggi” ovvero quelli cresciuti naturalmente lungo i corsi d’acqua, e non allevati in cattività, per questo non è facile trovare il salmone della migliore qualità.

Altre ricette consigliate