Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Fettuccine con salsiccia e porri

  • 30 ′
  • Media
  • Primi piatti
Porri e salsiccia sono tra gli ingredienti più tipici della tradizione contadina e rendono questo primo piatto italiano sostanzioso ed estremamente saporito.

Ingredienti: Per 6 persone

  • 2 Cucchiai d'olio extravergine di oliva
  • 400 g di salsiccia di maiale
  • 2 porri affettati finemente
  • mezzo Bicchiere di vino bianco
  • un Cucchiaio di burro
  • sale q.b.
  • pepe nero q.b.
  • 500 g di fettuccine
  • 50 g di Parmigiano Reggiano grattugiato
  • 2 Cucchiai di prezzemolo tritato

Preparazione:

Portare a bollore una grande pentola d’acqua.

Togliere la pelle dalla salsiccia e rosolare in una grande padella con l’olio.
Unire i porri; cuocere per tre minuti e deglassare con vino bianco.

Continuare la cottura fino a che il liquido sia ridotto della metà.
Insaporire con sale e pepe nero; sobbollire per 1 minuto.

Cuocere la pasta seguendo le istruzioni sulla confezione ma scolare tre minuti prima dello scadere del tempo di cottura consigliato.

Versare la pasta nella padella con 2 tazze di acqua di cottura e saltare con il sugo.
Unire il burro e mescolare bene.

Cospargere di formaggio grattugiato e guarnire con prezzemolo prima di servire.

Storie nel piatto

Il porro, parente piuttosto stretto della cipolla sebbene abbia un sapore più delicato di quest’ultima, fa parte di quel limitato numero di alimenti che durante il medioevo costituivano una risorsa alimentare fondamentale nel corso delle ricorrenti carestie. Il suo utilizzo a scopi alimentari, d’altronde, ha origini molto antiche: sebbene non si abbiano dati certi circa la sua origine, infatti, non vi è alcun dubbio che il porro venisse coltivato già quattromila anni fa lungo le sponde del Nilo, come è testimoniato dai geroglifici all’interno delle piramidi. Questi riportano anche come i lavoratori addetti alla costruzione delle mastodontiche opere si cibassero, tra le altre cose, di porri e cipolle.
Dalla valle del Nilo i porri si diffusero poi nei secoli lungo le coste del mediterraneo, diventando estremamente popolari nell’antica Roma, dove addirittura l’imperatore romano Nerone venne soprannominato “il porrofago” (mangiatore di porri) per la sua abitudine di mangiarne in grandi quantità per schiarirsi la voce.

Lo sapevate che...

Secondo un’antica leggenda, alla vigilia di una battaglia contro i sassoni, S. David consigliò ai gallesi di portare sui berretti i porri per distinguere meglio alleati e nemici? Avendo riportato una clamorosa vittoria grazie a questo espediente, da quel giorno il porro divenne uno dei simboli del Galles e divenne tradizione indossare i berretti con i porri il giorno di S. David.

Altre ricette consigliate