Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Bollito misto

  • 3 h e 30 ′
  • Bassa
  • Secondi piatti
Un classico piatto del Nord Italia, da gustare con salsa verde e mostarda.

Ingredienti: Per 4 persone

  • 400 g di scaramella di bue (adatti il muscolo dello stinco e parti della pancia)
  • 300 g di punta di petto di vitello
  • 1 lingua di manzo
  • ½ gallina
  • 1 cotechino
  • 1 carota
  • 1 sedano
  • 1 cipolla
  • sale q.b.

Preparazione:

Mettete il sedano, la carota e la cipolla in una capiente pentola riempita con 12 litri di acqua salata.

Una volta raggiunta l'ebollizione unite la carne, tranne la gallina e il cotechino.

Cuocete a fuoco molto basso e dopo un’ora aggiungete la gallina.
Proseguite la cottura per un’altra ora.

Lessate invece a parte il cotechino: bucherellatelo con uno stuzzicadenti, quindi mettetelo sul fuoco in una pentola piena d’acqua fredda non salata e fatelo cuocere a fiamma bassa per due ore dal momento in cui l’acqua inizierà a bollire.

A cottura ultimata, dopo aver spento il fuoco, aggiungete anche il cotechino lessato.

Tenete in caldo nel brodo la carne sino al momento di servire.

Servite il bollito misto con il cotechino e la lingua a fette, disponendoli insieme alle altre carni sul piatto di portata.

Accompagnate il bollito misto con salsa verde, mostarda di Cremona o salsa di pomodoro concentrata.

VIENI A SCOPRIRE LE SPECIALITÀ EMILIANE

Food Tour - Parma in tavola Metti una settimana a Parma con gli Chef e gli esperti di Academia Barilla e avrai il meglio dei prodotti enogastronomici dell’Emilia, in una continua scoperta di sapori e aromi. Preparati a degustare il Prosciutto
di Parma, il Salame di Felino, la Spalla Cotta, le paste ripiene, l’Aceto Balsamico di Modena, i profumati vini locali.
Scopri questo tour e personalizzalo con noi!

Storie nel piatto

Il bollito misto è solo all’apparenza un piatto facile da preparare: in realtà, il segreto sta nella cottura e nella scelta della carne più indicata per ottenere un grandissimo piatto, strettamente legato alla cultura gastronomica del Nord Italia.
Ne esistono diverse versioni, e spesso si utilizza anche la testina di vitello, dalla consistenza particolarmente gelatinosa.

Altre ricette consigliate