Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Tagliatelle al ragù

  • 40 ′
  • Media
  • Primi piatti
La pasta fresca all’uovo è l’occasione giusta per gustare il classico sugo di carne bolognese, famoso in tutto il mondo.

Ingredienti: Per 4 persone

  • 300 g di farina 00 (doppio zero)
  • 3 uova

Preparazione:

Mettere la farina a fontana, aggiungete le uova ed impastate fino ad ottenere una pasta omogenea. Fare riposare per 20 minuti.

Tirare la pasta fina a renderla una sfoglia piuttosto sottile, infarinarla leggermente e ripegarla più volte su se stessa. Con un coltello tagliare le tagliatelle di circa 5mm di larghezza. Stendere le tagliatelle bene aperte su un vassoio leggermente infarinato e lasciarle ad asciugare.
Mettere una padella larga a fuoco basso e scaldare il ragù bolognese.

Cucinare in acqua bollente salata le tagliatelle, scolatele al dente e conditele con il ragù.
Aggiungete il Parmigiano Reggiano grattugiato e servite.

Consigli dello Chef

Se volete insaporire ulteriormente il primo piatto potete aggiungere un rametto di rosmarino tritato e un pezzetto d’aglio durante la rosolatura delle verdure.
A Bologna il ragù tradizionale si prepara utilizzando il concentrato di pomodoro, ma negli ultimi tempi è diventata usanza comune sostituirlo con i pomodori pelati per avere più salsa usando la stessa quantità di carne.

Storie nel piatto

Le tagliatelle possono essere condite con ogni tipo di salsa: semplice, ai funghi, al tartufo, ma l’abbinamento più tradizionale e famoso è quello con il ragù alla bolognese.
Orgoglio della città di Bologna, le tagliatelle sono il formato di pasta all’uovo più famoso e, per preservarne la ricetta tradizionale, nel 1972 l’Accademia Italiana della Cucina ha depositato presso la Camera di Commercio di Bologna la ricetta delle autentiche tagliatelle bolognesi che prevede che la larghezza ideale della tagliatella bolognese sia di 5 - 6 mm. da cruda.
Data l’importanza date alle tagliatelle dai bolognesi, poi, non sorprende che esistano diverse leggende riguardanti la loro origine, la più famosa delle quali è stata narrata dall’umorista Augusto Majani.
Secondo questa versione della storia, le tagliatelle sarebbero state inventate a Bologna nel Gennaio del 1487 da Mastro Zefirano. Il cuoco bolognese avrebbe infatti ideato questo particolare formato di pasta in occasione di un banchetto organizzato dai Signori di Bologna in onore di Lucrezia Borgia, prossima al matrimonio con il Duca d’Este. Le tagliatelle, infatti, sarebbero state create da Mastro Zefirano in onore dei biondi capelli della bella Lucrezia.

I falsi miti

Sebbene gli “spaghetti alla bolognese” siano una delle ricette italiane più famose del mondo, questo abbinamento non fa assolutamente parte della tradizione gastronomica italiana. A Bologna, infatti, si è soliti abbinare il ragù alla bolognese alla pasta fresca all’uovo e non ad una pasta secca come gli spaghetti.

Altre ricette consigliate