Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Tortellini alla bolognese

  • 1 h e 34 ′
  • Bassa
  • Primi piatti
Da Bologna, un piatto simbolo della cucina italiana: gli autentici tortellini fatti in casa da cuocere, servire e gustare con un buon brodo di carne.

Ingredienti: Per 4 persone

  • 300 g di farina 00 (doppio zero)
  • 3 uova
  • 100 g di Mortadella
  • 100 g di prosciutto crudo
  • 100 g di lombata di maiale
  • 150 g di Parmigiano Reggiano grattugiato
  • 1 uovo
  • 25 g di burro
  • noce moscata q.b.
  • sale q.b.

Preparazione:

Disponete la farina a fontana, aggiungete le uova e impastate fino ad ottenere una pasta omogenea.
Fate riposare l'impasto per 20 minuti, coperto con un telo o pellicola per alimenti.

Intanto fate scaldare una padella a fuoco medio con il burro e, quando sarà caldo, unitevi la lonza di maiale tagliata a cubetti di 2 cm per lato.
Fate cuocere a fuoco basso per 10-15 minuti poi fate raffreddare.

Passate al tritacarne la mortadella, il prosciutto e la lonza.
Mettete questo trito di carni in una ciotola e, mescolandolo con cura, amalgamatelo con il Parmigiano Reggiano e l’uovo.
Regolate di sale e profumate con la noce moscata grattugiata.

Tirate la pasta in una sfoglia sottile di un millimetro con il matterello o con l’aiuto dell’apposita macchina e, con la punta di un coltello, ritagliatela in quadri di circa 3 cm di lato.
Ponete su ogni quadratino una piccola nocciola di ripieno, ripiegatelo a triangolo e pigiate tutt’attorno i bordi con le dita.

Ripiegate l’angolo superiore del triangolo e chiudete i tortellini ad anello, facendoli girare attorno al dito mignolo e sovrapponendo i due angoli esterni.
Cuocete i tortellini nel brodo bollente per 4 minuti. Togliete poi la pentola dal fuoco e fateli riposare qualche minuto prima di servirli col brodo.

Storie nel piatto

Il tortellino è uno dei simboli di Bologna, città nota in tutto il mondo per le sue specialità gastronomiche come la mortadella, il ragù alla bolognese e le tagliatelle.

Questo piatto, spesso inserito nel Menu di Natale, va servito e gustato rigorosamente con un buon brodo di carne o di cappone, per esaltarne il sapore.
Molto diffusi, ma non tradizionali, sono invece i tortellini conditi con la panna.

Per gustare i tortellini come tradizione vuole, è quindi necessario cuocerli e assaporarli in un ottimo brodo: benché fuori dall’Italia siano ampiamente conosciuti e apprezzati, i tortellini sono spesso serviti con preparazioni a base di salse e sughi che non hanno niente a che vedere con l’arte gastronomica e la tradizione italiana.

VIENI A SCOPRIRE LE SPECIALITÀ EMILIANE

Food Tour - Cibi e vini di Parma Metti una settimana a Parma con gli Chef e gli esperti di Academia Barilla e avrai il meglio dei prodotti enogastronomici dell’Emilia, in una continua scoperta di sapori e aromi. Preparati a degustare il Prosciutto
di Parma, il Salame di Felino, la Spalla Cotta, le paste ripiene, l’Aceto Balsamico di Modena, i profumati vini locali: scopri questo tour e personalizzalo con noi.

Altre ricette consigliate