Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Zuppa inglese

  • 45 ′
  • Media
  • Dolci e Frutta
Soffice e cremoso, un antico dolce italiano che ammalierà i vostri sensi.

Ingredienti:

  • 4 tuorli d'uovo
  • 4 Cucchiai di zucchero
  • 1,5 Cucchiai di farina
  • 2 oz di cioccolato fondente
  • 250 g di pan di spagna
  • 5 dl di latte intero
  • un Bicchierino d'Alchermes
  • buccia di limone q.b.

Preparazione:

Preparate una crema pasticcera lavorando con una forchetta in una ciotola i tuorli con lo zucchero, fino ad ottenere un composto soffice e cremoso, quindi unitevi la farina e amalgamate nuovamente bene il tutto.

Ponete sul fuoco un pentolino con il latte con la buccia di limone, togliendolo dal fornello appena prenderà a bollire.

Versate quindi il composto precedentemente preparato in un pentolino e mentre fate cuocere la crema a bagnomaria, cioè ponendo il pentolino all’interno di un altro tegame pieno d’acqua e ponendo entrambi su un fuoco, versatevi lentamente il latte, continuando a mescolare.

Continuate la cottura fino a quando la crema non si sarà addensata, quindi toglietela dal fuoco, dividetela a metà versandola in due ciotole e, ad una delle due metà, mescolate il cioccolato fondente, mescolando accuratamente.

In un piatto da portata disponete metà del Pan di Spagna in uno strato, irrorandolo con l’alchermes, quindi ricopritelo con la crema al cioccolato. Ponete il rimanente Pan di Spagna sopra il precedente strato, irrorate anche questo con il liquore e ricoprite il tutto con la crema pasticcera.

Ponete in frigo a riposare per qualche ora e servite fresca.

Storie nel piatto

Nonostante il nome, la Zuppa inglese è un dolce italiano tradizionale inventato diversi secoli fa.
Fu infatti nel XVI secolo che questo delizioso dessert venne preparato per la prima volta alla corte dei Duchi d’Este, signori di Ferrara.
Vuole la tradizione che la Zuppa inglese sia stata inventata dai cuochi di corte quando un diplomatico ferrarese appena rientrato da una missione a Londra, chiese che gli fosse preparato il “trifle”, un tipico dolce inglese del tempo preparato con una ciambella dolce lievitata e accompagnata da una crema e del vino.
I cuochi di corte, nel preparare il dolce, non potendo reperire tutti gli ingredienti originali sostituirono quelli tipicamente inglesi con delle preparazioni del luogo, come il Pan di Spagna e la crema pasticcera, e lo arricchirono con il liquore Alchermes per dare colore al dolce, mentre probabilmente l’introduzione del cioccolato tra gli ingredienti avvenne in un secondo momento.
È così che dalla riproduzione di un dolce tipicamente inglese con ingredienti locali è nato un dolce che nel tempo è divenuto tradizionalmente italiano al punto da essere inserito dall’Artusi nel suo libro “La scienza in cucina e l'arte di mangiar bene” (p.421) che è considerato il testo fondante della gastronomia italiana moderna.

Altre ricette consigliate