Spaghetti alla carbonara

Le uova, il guanciale e il pepe, conferiscono un gusto intenso e avvolgente agli spaghetti alla carbonara. Ecco a voi una delle ricette italiane più famose al mondo.

  • Tempi

    18 minuti

  • Difficoltà

    Bassa

  • Portata

    Primi piatti

  • Regione Italiana

    Lazio

Ingredienti

per 4 persone

  • 360 g di spaghetti
  • 150 g di guanciale di maiale
  • 4 tuorli d'uovo
  • 100 g di Pecorino romano
  • sale e pepe q.b.

Preparazione

10 minuti per la preparazione + 8 minuti per la cottura



Cuocete gli spaghetti in acqua bollente e salata.

Nel frattempo, tagliate il guanciale a listarelle e fatelo soffriggere in una padella senza aggiungere olio.
In contemporanea sbattere i tuorli delle uova con il pecorino in una terrina: aggiungete due cucchiai di acqua di cottura degli spaghetti e una macinata di pepe nero.

Scolate gli spaghetti al dente.

Versate gli spaghetti nella padella col guanciale e mescolate bene. Togliete la padella da fuoco e aggiungete i tuorli sbattuti: mescolate bene e aggiungete un cucchiaio dell'acqua di cottura per un risultato cremoso.

Spolverate con Pecorino grattugiato e una macinata di pepe nero.
Servite immediatamente.

Storie nel piatto

La pasta alla carbonara è una delle ricette italiane più famose al mondo. E, come spesso accade per le “invenzioni” più famose, anche in questo caso sono sorte nel tempo diverse leggende sulle sue origini. Sebbene la carbonara sia una preparazione relativamente recente, infatti, le ipotesi sulla sua invenzione sono molte e spesso contraddittorie.
Le teorie più accreditate sono due: la più famosa sostiene che la pasta alla carbonara sia stata inventata durante la seconda guerra mondiale da un cuoco che all’arrivo dei soldati americani avrebbe utilizzato le loro razioni di uova e bacon per condire la pasta, aggiungendovi infine pepe e formaggio per esaltarne il sapore.
Secondo un’altra teoria, invece, la carbonara sarebbe l’evoluzione di un piatto di antiche origini laziali chiamato “cacio e ova” (formaggio e uova) di cui si cibavano i carbonari quando andavano nei boschi a fare il carbone.
Utilizzata nel tempo come condimento per la pasta, questa ricetta sarebbe diventata definitivamente la carbonara come la conosciamo oggi durante la seconda guerra mondiale quando i soldati americani avrebbero chiesto ai cuochi delle taverne di aggiungervi il guanciale da loro scambiato per il bacon che erano soliti abbinare alle uova.

Lo sapevate che...

Secondo una delle teorie più accreditate il nome della carbonara è collegato alla presenza del pepe nero macinato che nella ricetta tradizionale dovrebbe annerire la pasta al punto da farla sembrare ricoperta da polvere di carbone?

Altre ricette consigliate

 

In caricamento...