Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Pizzoccheri

  • 45 ′
  • Media
  • Primi piatti
Impossibile dire di no a uno dei primi piatti italiani più gustosi e corposi.

Ingredienti: Per 4 persone

  • 2 cups di farina di grano saraceno nera
  • 2/3 cup di farina
  • 165 ml d'acqua
  • 100 g di burro
  • 12 oz di cavoli
  • 250 g di formaggio Casera (tipico della Valtellina)
  • 100 g di Parmigiano Reggiano grattugiato
  • sale q.b.
  • 2 Spicchi d'aglio

Preparazione:

Mescolate la farina, quella bianca e quella nera, sulla spianatoia o su un piano di  lavoro ed impastate con l’acqua: lavorate l’impasto con le mani o con l’impastatrice per non meno di un quarto d’ora, finché l’impasto risulti omogeneo e vellutato al tatto.
Tirate la pasta in sfoglie sottili 2 mm con il mattarello o con l’aiuto dell’apposita macchina: ricavatene delle strisce di pasta larghe circa 7/8 centimetri.
Sovrapponete le strisce di pasta ottenute e tagliatele nel senso della larghezza, per ottenere dei pizzoccheri larghi 5 millimetri e lunghi 7/8 centimentri.

Tagliate il formaggio Casera a fettine molto sottili e mettetele da parte (serviranno per condire i pizzoccheri).

Portate a bollore l’acqua in una pentola capiente e versatevi dentro le verze in pezzi.
Dopo cinque minuti salate l’acqua e aggiungetevi anche i pizzoccheri, che devono cuocere – con l’acqua in piena ebollizione - dai 7 ai 10 minuti.
Prima di scolarli, assaggiate i pizzoccheri per controllarne la cottura.

Con una schiumarola prelevate dalla pentola una parte di pizzoccheri e verze e disponeteli in una pirofila: cospargeteli di Parmigiano Reggiano grattugiato e di formaggio Casera.
Proseguite alternando pizzoccheri e formaggi, e continuate a fare strati in questo modo fino all’esaurimento degli ingredienti.

Nel frattempo mettete il burro a sciogliere in una padella a fuoco basso con agli spicchi d’aglio pelati interi.
Quando il burro sarà fuso eliminate l’aglio, versatelo sopra i pizzoccheri e serviteli subito.

Storie nel piatto

I pizzoccheri sono una sorta di corta tagliatella a base di farina di grano saraceno: questa pasta è tipica della Valtellina, area alpina e bellissima della Lombardia.
Molto amati e diffusi, specie nei mesi invernali data l’elevata robustezza del piatto, si trovano facilmente in commercio già pronti.
Sembra che il nome pizzoccheri derivi da "pit" o "piz" che significa pezzetto oppure dalla parola pinzare nel significato di schiacciare, probabilmente riferito alla forma schiacciata della pasta.
I pizzoccheri sono riconosciuti come prodotto agroalimentare tradizionale della Valtellina, originario di Teglio.
E’ indispensabile per la preparazione tradizionale di questo piatto il formaggio Valtellina Casera DOP, utilizzato anche per preparare le gustosissime frittelline di formaggio chiamate sciatt.

Altre ricette consigliate