Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Torta Paradiso

  • 1 h
  • Media
  • Dolci e Frutta
Soffice e golosa, una delle torte tipiche della tradizione pasticcera italiana.

Ingredienti:

  • 490 g di burro
  • 500 g di zucchero a velo
  • 4 uova
  • 10 tuorli d'uovo
  • vanillina q.b.
  • 11 oz di farina
  • 10 oz di fecola di patate
  • 1 tablespoon di lievito
  • buccia di limone q.b.

Preparazione:

Fate ammorbidire il burro ponendolo fuori dal frigo 20-30 minuti prima di iniziare a preparare la vostra torta.

In una ciotola, montate con una frusta, elettrica o manuale, il burro con lo zucchero a velo.
Quando avrete ottenuto un composto soffice e cremoso, aggiungetevi le uova e i tuorli poco per volta, continuando a mescolare.
Unite quindi la buccia di limone grattugiata e amalgamate il tutto per bene.

Aggiungete all’impasto la farina mescolata con il lievito e setacciata, la vanillina e la fecola, e mescolate accuratamente il tutto con un cucchiaio di legno fino ad ottenere un composto omogeneo e vellutato.

Imburrate una teglia circolare, infarinatela leggermente, quindi versatevi l’impasto della torta in modo da riempire la teglia per i 2/3.

Fate cuocere la torta in forno già caldo a 180° C per 35 minuti, quindi sfornatela e lasciatela riposare.

Una volta fredda, sfilate la torta dalla teglia capovolgendola su un piatto da portata e guarnitela a piacere con lo zucchero a velo.

Storie nel patto

La torta paradiso è uno dei dolci più classici e rappresentativi della  tradizione dolciaria italiana.

Gonfia e soffice, infatti, questa torta piuttosto dalla preparazione piuttosto semplice viene identificata, assieme alla torta margherita, con la torta per eccellenza.

Di origini lombarde, la leggenda vuole che la Torta Paradiso sia stata inventata da un frate della Certosa di Pavia. Esistono diverse versioni di questa storia, ma quasi tutte sostengono che il religioso avrebbe imparato a preparare questa torta da una sposina che abitava nei dintorni del monastero e che l’abbia poi riproposta ai suoi confratelli che, a causa della bontà del dolce, le affibbiarono il nome di “Paradiso”.

Effettivamente le origini di questa torta sembra siano piuttosto antiche e che ne siano esistite diverse versioni fino al 1878 quando il pasticcere Enrico Vigoni, titolare di una pasticceria tutt’oggi esistente nel centro di Pavia, città situata poco a sud di Milano, non ne codificò la ricetta facendola diventare famosa in tutta Italia.

Altre ricette consigliate