Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Pollo alla Marengo

  • 50 ′
  • Media
  • Secondi piatti
Piatto creato dal cuoco di Napoleone in onore della famosa vittoria

Ingredienti: Per 6 persone

  • 1 pollo di circa 1 kg a pezzi
  • 4 pomodori
  • 2 Spicchi d'aglio
  • 1 cipolla bianca
  • un Bicchiere di vino bianco
  • brodo di carne q.b.
  • 18 gamberi di fiume
  • 6 uova
  • crostini di pane q.b.
  • 4 Cucchiai d'olio extravergine di oliva per guarnire
  • sale e pepe q.b.
  • prezzemolo q.b.

Preparazione:

Quella di Marengo fu la più importante vittoria di Napoleone, l’Imperatore chiamò così perfino il suo cavallo e coniò con questo nome una moneta: il suo cuoco creò questa ricetta sul campo, con i viveri requisiti a qualche contadino della zona, subito dopo la battaglia: Napoleone l’apprezzò a tal punto che questo divenne il suo piatto fisso dopo ogni vittoria.

Lavare ed asciugare molto bene i pezzi di pollo; metterli a rosolare in padella con l’olio a fuoco vivace, salare e pepare. Quando i pezzi di pollo sono ben dorati, toglierli dalla padella e scolare l’olio.

Nella stessa padella mettere i pomodori pelati e privati dei semi, la cipolla affettata sottilmente, l’aglio schiacciato, il vino bianco. Far ridurre aggiungendo un mestolo di brodo di carne; unire il pollo e far insaporire nell’intingolo.

Cuocere i gamberi in poco vino bianco, friggere le uova e comporre il piatto: mettere al centro il pollo col suo intingolo e contornarlo con crostini fritti, i gamberi e le uova.