Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Focaccia alle cipolle

  • 1 h
  • Media
  • Pani, focacce, pizze
Dalla Puglia, regione di antiche tradizioni gastronomiche, un antipasto semplice e gustoso: i nostri chef vi guidano alla preparazione di uno dei piatti più classici e saporiti della cucina italiana, passo dopo passo.

Ingredienti: Per 4 persone

  • 1 kg di farina
  • 30 g di sale
  • 1 dl d'olio extravergine di oliva
  • 15 g di zucchero semolato
  • 30 g di lievito di birra
  • 500 g d'acqua
  • 250 g di cipolla
  • 50 g d'olio extravergine di oliva
  • 30 g di ricotta stagionata
  • 50 g di pomodori ciliegina
  • 50 g d'olive nere
  • 20 g di Pecorino grattugiato
  • sale e pepe q.b.

Preparazione:

Passaggio 1

Impastate la farina con il lievito sciolto nell’acqua, lo zucchero e l'olio. Aggiungete un pizzico di sale soltanto alla fine, per evitare che danneggi il lievito. Lasciate lievitare l’impasto per almeno un’ora coperto da una pezzuola di cotone o di lino.

Passaggio 2

Mettete una casseruola sul fuoco medio, aggiungete l’olio e le cipolle precedentemente affettate a listarelle. Aggiungete le olive nere denocciolate, e i pomodorini. Lasciate soffriggere per alcuni minuti. Togliete dal fuoco le verdure, aggiungete la ricotta stagionata e  il pecorino e regolate di sale e pepe secondo i gusti individuali, quindi fate raffreddare a temperatura ambiente.

Passaggio 3

Dividete l’impasto in due panetti e tirarteli fino ad uno spessore di circa 5 mm in modo da ottenere due dischi. Foderate con uno di essi uno stampo a bordi alti, unto con olio. Versatevi il ripieno in maniera uniforme. Coprite con l’altro strato di pasta e, schiacciando con le dita, sigillate bene le estremità per impedire che il ripieno fuoriesca. Cospargete la focaccia con olio e, usando una forchetta, bucherellare la crosta superficiale e decorate il bordo della focaccia.

Passaggio 4

Lasciate lievitare per altri 40 minuti. Trascorso questo tempo, mettere in forno già caldo a 200° C finché la focaccia non assumerà un colore dorato e una consistenza croccante. Aspettate qualche minuto prima di tagliare le porzioni e servirla calda.

Consigli dello chef:

La quantità di farina e di liquidi (acqua latte olio uova ecc) da utilizzare per realizzare l’impasto è variabile e in funzione della farina utilizzata. Anche farine della stessa marca ma che provengono da macinature differenti possono comportarsi in modo leggermente diverso nell’assorbimento dei liquidi.
Le quantità per preparare l’impasto qui riportate possono variare un po’ in funzione della farina che utilizzerete. Tenete disponibili un po’ di farina e di acqua in più, in modo da poterli aggiungerli all’impasto se necessario per ottenere la giusta consistenza: cioè un impasto liscio, elastico e che si stacchi facilmente sia dalle mani e dal piano di lavoro.

Fate riposare la pasta lontana dall’aria corrente, avendo cura di coprirla per evitare che la superficie si secchi. Una volta confezionato il calzone, prima di infornarlo lasciatelo riposare qualche minuto, perché la pasta possa perdere l’elasticità eccessiva dovuta all’ultima lavorazione.