Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Panadas

  • 35 ′
  • Media
  • Antipasti
Un antipasto caldo, tipico della Sardegna, con un cuore di Pecorino.
Un "raviolo" fritto, pieno di sapore. La ricetta vi spiega come prepararlo passo dopo passo

Ingredienti: Per 4 persone

  • 200 g di farina
  • 65 ml d'olio extravergine di oliva
  • acqua q.b.
  • 160 g di Pecorino fresco morbido
  • 5 Foglie di mentuccia
  • sale e pepe q.b.
  • olio per friggere q.b.

Preparazione:

Passaggio 1

In una ciotola impastate per bene la farina con l’olio e qualche goccio d’acqua fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo.
Stendete quindi la pasta con un matterello o con l’apposito strumento fino ad ottenere una sfoglia molto sottile dello spessore di circa 1 mm.

Passaggio 2

Sminuzzate il pecorino e mescolatelo con le foglie di menta tritate finemente.
Amalgamate bene il composto e aggiungete una spolverata di pepe e un pizzico di sale.

Passaggio 3

Dividete il ripieno così confezionato in tante piccole sfere di circa 3 cm di diametro, e disponetele a distanza regolare su una striscia della sfoglia precedentemente stesa.

Passaggio 4

Con un pennellino, inumidite con dell’acqua i margini della sfoglia.

Passaggio 5

Ricoprite quindi il tutto con un altro strato di sfoglia, sottile come il precedente, e pressate delicatamente intorno al ripieno, in modo da far uscire le bolle d’aria che eventualmente si sono formate, sigillando accuratamente le panadas.

Passaggio 6

Con l’apposita rotellina zigrinata o con un coltello, tagliate le panadas in forma regolare.

Passaggio 7

Ponete su un fuoco vivace una padella piena d’olio e, appena questo sarà bollente (potete verificare la temperatura con qualche pezzetto di pasta), immergetevi le panadas poche alla volta, rigirandole e lasciandole dorare da entrambi i lati.
Una volta cotte, scolatele con un mestolo forato e adagiatele su un foglio di carta assorbente.
Servitele ben calde.

Lo chef consiglia

L’impasto può considerarsi pronto quando non risulta appiccicoso alle mani.
Le panadas possono essere servite con scaglie di pecorino e miele.

Storie nel piatto

La Sardegna è una delle regioni italiane con la cucina tipica più particolare e originale.
Una delle pietanze più tipiche di questa splendida isola è la panada, una tortina ripiena di pesce, carne o formaggio.
Le origini di questo piatto sono antichissime e piuttosto incerte, ed esistono diverse teorie riguardo a dove siano state inventate e quale fosse il loro ripieno originale.
Secondo alcuni, infatti, le panadas originariamente sarebbero state preparate con un ripieno di anguille poiché sarebbero state inventate ad Assemini, un paese situato nel sud dell’isola vicino ad un lago dove era diffusa la pesca di questo pesce.
Secondo altri, invece, il ripieno originale era composto da carne di agnello o da formaggio, poiché le panadas sarebbero una pietanza tipica dei pastori di Oschiri.
Quale che sia la loro origine, però, non vi alcun dubbio che le panadas siano una delle preparazioni più succulente e tipiche della gastronomia sarda.

Altre ricette consigliate