Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Sbrisolona

  • 35 ′
  • Bassa
  • Dolci e Frutta
Particolarmente indicata da assaporare accompagnata da un caffé o da un bicchiere di buon vino dolce, la torta sbrisolona vi conquisterà con la sua consistenza friabile e il suo sapore semplice, ma irresistibile.

Ingredienti:

  • 750 g di farina
  • 600 g di burro
  • 450 g di zucchero semolato
  • 120 g di tuorli d'uovo
  • 15 g di lievito chimico
  • buccia di limone grattugiata
  • 50 g di mandorle con buccia
  • 375 g di farina di granoturco finemente macinata(fumetto)

Preparazione:

Passaggio 1

Unire tutti gli ingredienti  adagiandoli sul piano di lavoro.

Sbrisolona - passaggio 1

Passaggio 2

Mescolare tutti gli ingredienti in modo da ottenere una pasta eterogenea.

Sbrisolona - passaggio 2

Passaggio 3

Porre l’impasto in uno stampo da forno.

Sbrisolona - passaggio 3

Passaggio 4

Adagiare sopra la sbrisolosa le mandorle con la buccia. Porre in forno a 185°C.

Sbrisolona - passaggio 4

Lo chef consiglia

L’abilità sta nel lavorare gli ingredienti sempre sbriciolandoli. Evitare che la massa diventi omogenea. Anche l’inserimento in tortiera, unta, deve avvenire sbriciolando il tutto.

Storie nel piatto

Nata intorno al XVI secolo nelle campagne del nord Italia, più precisamente nella zona di Mantova, un tempo la torta sbrisolona era un dolce tconsumato tipicamente nelle famiglie povere tant’è che, per risparmiare, veniva preparato con la  sola farina di mais, con le nocciole al posto delle mandorle e con lo strutto anziché con il burro.

Nonostante la povertà dei suoi ingredienti, però, questa torta riscosse talmente tanto successo da giungere alla mensa dei signori di Mantova, i Gonzaga, che pare ne fossero estremamente ghiotti.
E proprio nelle cucine di corte la ricetta è stata arricchita d’ingredienti più ricchi quali lo zucchero, le spezie e le mandorle, senza però snaturarne il gusto e le caratteristiche originali che l’hanno resa il simbolo della città lombarda.

La consistenza dura ma friabile che caratterizza questa torta, fa sì che per tradizione la sbrisolona debba essere spezzata e mangiata esclusivamente con le mani, senza l’ausilio delle posate.

Lo sapevate che...

Un tempo questo dolce veniva chiamato la “torta delle tre tazze”, poiché veniva prodotto con una tazza di farina gialla, una di farina bianca e una di zucchero?

Altre ricette consigliate