Bucatini con salsa ai peperoni rossi

In questa ricetta la delicatezza della salsa di peperoni si sposa alla perfezione con la piccantezza dei peperoncini, dando vita ad un mix gustoso e vivace.

  • Tempi

    40 minuti

  • Difficoltà

    Bassa

  • Portata

    Primi piatti

  • Regione Italiana

    Basilicata

Ingredienti

per 4 persone

Preparazione

20 minuti per la preparazione + 20 minuti per la cottura

Passaggio 1

Mondate i peperoni, lavateli e tagliarli a strisce sottili e regolari. In una padella con dell’olio  lasciate soffriggere la cipolla, per poi aggiungere metà dell’aglio tritato.

Maccheroni con salsa ai peperoni rossi - passaggio 1

Passaggio 2

Addizionate i peperoni e poco peperoncino. Condite con sale e pepe nero e una volta cotti, riducete il tutto in poltiglia, passando al mixer. Lasciate emulsionare insieme anche poca acqua di cottura della pasta.

Maccheroni con salsa ai peperoni rossi - passaggio 2

Passaggio 3

In una casseruola capace, cucinate la pasta in abbondante acqua bollente e salata. Mescolate con un forchettone per evitare che attacchi.

Maccheroni con salsa ai peperoni rossi - passaggio 3

Passaggio 4

In una padella capace, mettete il restante olio e soffriggetevi il restante aglio con il peperoncino. Profumate con foglie di basilico spezzettate. Addizionate la pasta cotta e condite con la salsa di peperoni. Completate il piatto con scaglie di formaggio Parmigiano Reggiano.

Maccheroni con salsa ai peperoni rossi - passaggio 4

Storie nel piatto

E’ molto difficile stabilire una data d’inizio della produzione della pasta. Si potrebbe affermare, con un po’ di fantasia, che la pasta c’è sempre stata da quando l’uomo ha imparato ad usare con arte le proprie mani.
Molti secoli prima della nascita di Cristo gli Etruschi, antichi abitatori dell’attuale Toscana, e i Greci producevano i primi tipi di pasta che la storia ricordi.
Tuttavia la pasta secca e croccante ha origini più vicine: furono infatti gli Arabi ad essiccare per primi le paste per destinarle ad una lunga conservazione.
Ed è solo agli albori del secondo millennio che la produzione della pasta secca giunge in Italia, più precisamente in Sicilia, dove, nel 1150, il geografo arabo Al-Idrisi riferisce che vicino Palermo si fabbricava tanta pasta in forma di fili chiamata triya.
Di lì a poco la Sicilia divenne il maggior centro di produzione di pasta secca d’Europa e già nel XII secolo la Sicilia esportava pasta essiccata nel resto d’Italia, dove si diffonde col nome generico di maccheroni, come si definivano in passato tutti i formati a base di grano duro.
Giunta nella penisola la pasta riscuoterà gradualmente sempre più successo, fino a diventare, alle soglie del terzo millennio, non solo il piatto più amato dagli italiani, ma anche il simbolo dell’Italia nel mondo.

Lo sapevate che...

La piccantezza dei peperoncini viene misurata attraverso la scala di Scoville?
Questa misurazione, che ormai viene effettuata mediante test chimici, originariamente si basava unicamente sulla sensibilità umana: per stabilire il grado di piccantezza, infatti, si diluiva l'estratto del peperoncino in acqua e zucchero fino a che la sua piccantezza non fosse più percettibile agli assaggiatori.

Altre ricette consigliate

In caricamento...