Cotechino con Lenticchie

Presente sulle tavole di tutta Italia la sera dell’ultimo giorno dell’anno, un piatto succulento e ben augurante per festeggiare degnamente l’arrivo dell’anno nuovo.

  • Tempi

    2 ore e 10 minuti

  • Difficoltà

    Bassa

  • Portata

    Secondi piatti

  • Regione Italiana

    Emilia-Romagna

Ingredienti

per 4 persone

Preparazione

10 minuti per la preparazione + 2 ore per la cottura



Pulite e sciacquare le lenticchie e mettetele in ammollo per 12 ore in una ciotola piena d’acqua fredda.
In alternativa potete utilizzare le lenticchie in scatola.

Con uno spiedino o un ago da cucina bucherellate il cotechino, quindi mettetelo sul fuoco in una pentola piena d’acqua fredda non salata e fatelo cuocere a fiamma bassa per due ore dal momento in cui l’acqua inizierà a bollire.

Nel frattempo sbucciate e tritate finemente la cipolla.
Ponete un tegame con l’olio su un fuoco di media intensità e, appena sarà caldo aggiungetevi la cipolla, la foglia d’alloro e due chiodi di garofano. Quando la cipolla avrà preso un bel colore biondo, ma non si sarà ancora scurita, unitevi le lenticchie precedentemente ammollate in acqua e scolate e fate rosolare il tutto per una trentina di secondi.

Aggiungete quindi il pomodoro, mescolate e coprite il tutto con il brodo.
Portate a bollore, quindi fate cuocere per 20 o 30 minuti o comunque fino a quando le lenticchie saranno soffici, ma non si saranno spappolate.

Quando le lenticchie saranno cotte salatele e pepatele.

Scolate il cotechino, rimuovete l’eventuale spago da cucina, quindi tagliatelo in fette dello spessore di un paio di centimetri, rimuovete la pelle e servitelo accompagnato dalle lenticchie, spolverizzato, se volete, con del pepe nero macinato.

Lo chef consiglia

Quando cucinate legumi ricordate di salarli a fine cottura e non all’inizio per evitare che rimangano duri.

Storie nel piatto

La notte tra il 31 Dicembre e l’1 Gennaio segna, in quasi tutto il mondo, il passaggio dal vecchio al nuovo anno e, proprio questo motivo, è considerata un’occasione da festeggiare.
In Italia, solitamente, per celebrare l’inizio del nuovo anno ci si riunisce con gli amici partecipando ad una cena molto ricca e abbondante, proprio come quella della Vigilia di Natale.
Tra primi piatti succulenti e dolci golosi, è tradizione servire lo zampone o il cotechino con le lenticchie. Secondo la tradizione, probabilmente dovuta alla somiglianza delle lenticchie con delle piccole monete, mangiarne in gran quantità favorirebbe la prosperità economica per tutto l’anno seguente.
Conclusa la cena solitamente poi i festeggiamenti proseguono per tutta la notte e sebbene ogni città abbia il suo modo per festeggiare l’evento, alcune usanze sono diffuse in tutta Italia, in particolare quella di sparare fuochi d’artificio allo scoccare della mezzanotte, usanza questa legata all’antica tradizione di fare rumore nell’ultima notte dell’anno per spaventare gli spiriti, e quella indossare della biancheria intima di colore rosso per propiziare un nuovo anno ricco di soddisfazioni in campo amoroso.

Altre ricette consigliate

In caricamento...