Salta al contenuto principale Salta alla mappa del sito a fondo pagina

Ribollita

  • 2 h e 25 ′
  • Media
  • Primi piatti

Ingredienti: Per 4 persone

  • 2 Coste di cavoli neri
  • 100 g di verza
  • 50 g di carote
  • 50 g di cipolla
  • 50 g di cipolline
  • 100 g di sedano
  • 4 Rametti di prezzemolo
  • 4 Foglie di basilico
  • 100 g di pomodori
  • una Fetta di cotenna di prosciutto rigatino
  • un Pizzico di mentuccia
  • 150 g di fagioli cannellini
  • acqua q.b.
  • 4 Fette di pane

Preparazione:

In un tegame di coccio (ideale una grande olla) rosolare nell’olio la cipolla e i cipollotti affettati. Unire sedano e carota tagliati a fettine, far insaporire poi unire i pomodori tagliati a pezzi senza semi, i cavoli e la verza, le cotenne, il basilico, la nipitella e il prezzemolo tagliuzzati, salare e pepare a piacere. Nel frattempo cuocere i fagioli (prima tenuti a mollo per almeno 12 ore) conservando la loro acqua di cottura. Prendere una metà abbondante dei fagioli e passarli al setaccio direttamente nella loro acqua, versare tutto nel tegame delle verdure e cuocere, molto lentamente, per circa un’ora, se occorre aggiungendo altra acqua. Poco prima di togliere dal fuoco, unire i fagioli interi. Mettere sul fondo di una zuppiera fette di pane tostato e versarci sopra metà della zuppa, poi altre fette di pane e l’altra metà della zuppa. Il nome di questa zuppa deriva dal fatto che la zuppa va preparata il giorno prima e il giorno successivo, prima di servirla, rimessa sul fuoco a ribollire per una decina di minuti. Servire con un filo d’olio di frantoio.