Agnello al sugo bianco

Dalla Sardegna, il classico stufato di agnello da cuocere lentamente e da servire tenero nella sua salsa di cottura.
267 Views
 
Livello MASTERY
80 min
268 Views
 
Livello MASTERY
4 Persone
80 min
INGREDIENTI: per 4 persone
  • 1 kg d’agnello (cosciotto e costole)
  • 1 cipolla
  • 8 cl d’olio extravergine di oliva
  • 4 uova
  • 1 limone
  • sale q.b.
  • pepe nero q.b.
  • 25 cl d’acqua
PREPARAZIONE:

In un contenitore a parte sbattete le uova con il succo di limone.

Mettete sul fuoco medio una pentola contenente 2,5 dl d’acqua e un pizzico di sale.

Quando l’acqua comincerà a bollire, spegnete il fuoco ed aggiungetela alle uova mescolando rapidamente con la frusta per ottenere una salsa.

Tagliate l’agnello in pezzi e lavatelo con acqua fredda.
Mettete una casseruola sul fuoco medio, aggiungete l’olio, l’agnello, la cipolla tagliata a fettine, un pizzico di sale e una macinata di pepe.

Abbassate il fuoco e girate spesso i pezzi di agnello in modo che non prenda troppo colore.
Coprite con un coperchio la casseruola e lasciate cuocere continuando a controllarlo e rigirarlo spesso.

Dopo circa un’ora, quando l’agnello sarà cotto, versate la salsa all’uovo nella pentola in modo che si insaporisca: lasciate amalgamare il tutto per alcuni minuti.

Servite l’agnello irrorandolo con la salsa.

Storie nel piatto

L’uovo è uno fra gli alimenti più presenti nelle cucine di tutto il mondo: il più utilizzato è senz’altro quello di gallina e il più costoso è quello che si estrae dai pesci, cioè il pregiatissimo caviale.
L’immagine dell’uovo, specie nella lingua italiana, è oggetto di diversi proverbi e modi di dire, come il ben famoso “meglio un uovo oggi che una gallina domani”, relativo al godere del presente piuttosto che aspettare ipotetici vantaggi nel futuro, o il celeberrimo “Uovo di Colombo”, che tende a sottolineare una soluzione inaspettatamente semplice ad un problema che sembra irrisolvibile.

Altre ricette consigliate

 

Secondi piatti
Vuoi essere aggiornato sulle novità del mondo gourmet?
Diventa anche tu un Master of pasta
Scopri di più