PAPPARDELLE AL RAGù DI CINGHIALE

587 Views
 
Livello MASTERY
50 min
588 Views
 
Livello MASTERY
4 Persone
50 min
INGREDIENTI: per 4 persone

Per la pasta

300 g di farina “00”

3 uova

 

Per il ragù di cinghiale

300 g di polpa di cinghiale

50 g di pelati

40 g di carota

75 g di cipolla

70 g di sedano

5 g di cacao amaro in polvere

1 foglia di alloro

2 bacche di ginepro

3 rametto di timo

1 rametto di maggiorana

250 ml di vino rosso

80 ml di olio extravergine d’oliva

sale fino q.b.

pepe bianco q.b.

PREPARAZIONE:

Riducete a cubetti di circa 2 cm di lato la polpa di cinghiale e metteteli a bagno nel vino per 2 ore.

 

Passato questo tempo sminuzzate tutte le verdure e le erbe aromatiche. In un tegame a fuoco moderato versate l’olio, la polpa di cinghiale scolata dal vino e lasciate rosolare bene. Unite, successivamente, le verdure tritate, il cacao e i pelati spezzettati. Aggiustate di sale e pepe e coprite con un coperchio.

 

Lasciate cuocere per 45 minuti circa, aggiungendo un po’ d’acqua se necessario.

 

Nel frattempo impastate la farina con le uova fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Fate riposare la pasta in frigorifero per 30 minuti avvolta in pellicola per alimenti.Trascorso questo tempo, tirate la sfoglia allo spessore di 1 mm e tagliate le pappardelle a una larghezza di circa 1cm o più.

 

Portate al bollore dell’acqua in una casseruola capiente, salate e lessate le pappardelle in acqua bollente salata, scolatele ‘al dente’ e conditele con il ragù di cinghiale. Servite ben calde.

 

Consigli dello chef

il ragù di cinghiale è ottimo, addirittura migliore, se ha riposato per 10 ore: se ne avete la possibilità preparatelo il giorno precedente all’utilizzo.

Sughi di carne Ricette Invernali Ricette Autunnali Pasta Fresca
ANCHE l'OCCHIO
VUOLE LA SUA PARTE

SCOPRI LE TECNICHE PER IMPIATTARE
COME UN VERO CHEF.

Clicca qui
Vuoi essere aggiornato sulle novità del mondo gourmet?
Login