Sguazaròt

123 Views
 
Livello MASTERY
75 min
124 Views
 
Livello MASTERY
0 Persone
75 min
INGREDIENTI: per 0 persone
  • 500 g di farina
  • 300 g di saba (mosto d’uva cotto)
  • 300 g di castagne secche lessate
  • 2 uova
  • un Bicchiere di latte
  • un Cucchiaio di cioccolato in polvere
  • un Cucchiaio di cioccolato fondente tagliato finemente
  • un Cucchiaio d’uva sultanina
  • un Cucchiaio di pinoli spellati
  • un Cucchiaio di mandorle salate
  • ½ limone
  • sale
PREPARAZIONE:

Con la farina, le uova, la scorza del limone (senza alcuna parte di bianco) e il latte preparare una pasta piuttosto soda, che deve avere uno spessore circa doppio di quello delle tagliatelle. Coprirla con un canovaccio e farla riposare in un luogo fresco per 30 minuti. Nel frattempo preparare un ripieno col savôr, le castagne secche già lessate, il cioccolato in polvere e quello fondente, l’uvetta, i pinoli e le mandorle tritate grossolanamente. Mescolare insieme per amalgamare l’impasto. Con la pasta fare dei quadrati di dieci cm di lato e porvi al centro un poco di ripieno. Piegare la pasta in due e unire bene i lembi. Cuocere in abbondante acqua salata bollente per circa 15 minuti. Quando sono pronti toglierli dall’acqua con una cucchiaio forato, sgocciolarli e farli guazzare in una tazza piena di saba in modo che ne restino intrisi. Esiste una versione dolce della ricetta. La pasta va preparata aggiungendo gli ingredienti elencati, lo zucchero (150 gr), lo strutto e tre cucchiai di Anicione. Gli sguazarôt vanno fritti in padella in abbondante strutto e, dopo essere stati sgocciolati, passati nella saba. Servire spolverizzati di zucchero a velo disposti a strati su un piatto.

Dolci
Vuoi essere aggiornato sulle novità del mondo gourmet?
Diventa anche tu un Master of pasta
Scopri di più