Ridurre lo spreco in cucina: ecco come fare

I consigli per riutilizzare gli avanzi

I numeri e dati economici riguardanti lo spreco di cibo, la quasi totalità del quale non arriva neppure in tavola, sono lo specchio di una situazione certamente grave che necessita di un cambiamento di rotta: 750 miliardi di euro all’anno, un terzo del cibo al mondo, di cui il di 45% di frutta e verdura.

Una situazione dove ognuno di noi, nel quotidiano, può fare la differenza. Basta cambiare qualche piccola abitudine, che può diventare anche piacevole scoperta.

Già, perché a tutti è capitato almeno una volta di dover buttare le verdure ormai appassite in frigorifero, oppure di avere a disposizione alimenti rimasti in piccole quantità e magari avanzati dal giorno prima.

In questi casi la parola d’ordine è: riutilizzo. Come? Creando piatti nuovi e gustosi. In questo senso la pasta rappresenta sicuramente un alleato perfetto per realizzare saporite e fantasiose ricette anti-spreco.

IDEE ANTI-SPRECO IN CUCINA: GLI INGREDIENTI

  • I formaggi: riutilizziamoli per insaporire creme di verdura o vellutate, piatti di pasta o risotti. Anche le croste dei formaggi stagionati possono servire per arricchire un semplice minestrone di verdura, basta lavarne bene la superficie esterna spesso soggetta a muffe.
  • Pasta e riso: alla classica frittata è una idea gustosa abbinare anche altre preparazioni come crocchette, arancini, timballi realizzati con avanzi di pasta e riso. Oppure, con l’aggiunta di besciamella leggera, pasticciati e gratinati al forno.
  • Le bucce delle verdure: la maggior parte sono commestibili, possono quindi diventare una guarnizione, oppure essere fritte e tostate al forno con un filo di olio. Bisogna solo fare attenzione a non consumarle dopo la germinazione o se presentano chiazze verdi.
  • Il pane: il pane secco o del giorno prima diventa un ingrediente prezioso se grattugiato o per farciture e ripieni. Insaporito con aglio e acciuga si trasforma nel famoso “pane atturrato”, tocco in più per numerosi primi piatti siciliani.
  • I pesti: un ottimo modo per riutilizzare le foglie dei vegetali, non solo di basilico ma anche dei ravanelli, oppure le bucce di carote o i gambi di broccoli o asparagi.  Le foglie esterne di cicoria, cavolo verza, lattuga o scarola risultano più amare e coriacee ma ripassate in padella diventano croccanti e particolari. 
  • Gli agrumi: la parte sottostante della buccia contiene sostanze antibiotiche naturali, enzimi, vitamine e sali non presenti in uguale concentrazione nella polpa. È dunque importante farne uso nell’alimentazione quotidiana. Le scorze hanno molteplici utilizzi in cucina e pasticceria.  Non a caso risultano perfette per arricchire un piatto di pasta.
  • Fumetti e brodi: dalle teste e le lische dei pesci per il fumetto, ai carapaci dei crostacei per le bisque, alle ossa e ai ritagli di carne per preparare il brodo.
  • Le polpette: amate da bimbi e adulti, sono la soluzione ideale per utilizzare avanzi di carne, verdure e legumi. 

Per mettere in pratica in cucina i buon consigli dello Chef, provate a deliziarvi con le sue ricette anti-spreco !

Tortiglioni integrali con carbonara di porri e bietole

Tortino di patate con gorgonzola e farfalline

Tortiglioni integrali al pesto vegetale, bucce, gambi e foglie

Spaghetti integrali con pesto di foglie di ravanelli e rucola

Pennette integrali con pestato di gambi e foglie al profumo di limone

Fusilli con radicchio rosso e croste di Rarmigiano Reggiano

ROBERTO BASSI

In cucina è sempre bene evitare gli sprechi sia per quanto riguarda un aspetto di sostenibilità ambientale, sia perché con un po’ di creatività si possono realizzare gustose pietanze con gli avanzi che tutti noi abbiamo in frigorifero.

 

Scopri di più

Vuoi essere aggiornato sulle novità del mondo gourmet?
Login